BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Turismo, Cultura e Commercio a Pezzoni? Molteni: “Super assessore idea scippata a noi”

A Treviglio Juri Imeri potrebbe confermare quasi in blocco la precedente giunta, con un super assessorato lasciato all'ex sindaco Beppe pezzoni, ma il Pd rivendica l'idea: “Ci fa piacere che prendano ispirazione da noi, così come per le riunioni di giunta itineranti”.

Nomi e deleghe dei futuri assessori che andranno a comporre la giunta del sindaco Juri Imeri sono, sebbene non ufficialmente, già noti. Più che di una nomina, si dovrebbe parlare di una “riconferma”, dato che, la squadra che verrà presentata al più tardi nella giornata di sabato 25 giugno, potrebbe risultare praticamente invariata rispetto a quella formata nel 2011 dall’allora sindaco Giuseppe Pezzoni.

A mantenere le loro posizioni, dunque, potrebbero essere: Pinuccia Zoccoli Prandina ai Servizi Sociali (e vicesindaco), Basilio Mangano ai Lavori Pubblici, e Alessandro Nisoli all’Urbanistica. All’ex sindaco Giuseppe Pezzoni, invece, potrebbe spettare l’assessorato di Turismo, Cultura e Commercio. Tre deleghe che, il centrosinistra di Erik Molteni, aveva raggruppato tra le competenze della figura del “super assessore“, sulla quale, nel corso della campagna elettorale, aveva scommesso ampiamente.

Un assessorato per cui, lo stesso Molteni, aveva individuato come consulente tecnico il maestro Paolo Belloli, dirigente del corpo musicale trevigliese.

Uno “scippo” che lo stesso Molteni ha così commentato: “Fa piacere che il centrodestra abbia preso ispirazione dal nostro programma. Significa che le nostre idee non erano poi così campate per aria. Speriamo solo che Pezzoni non si occuperà anche di scuola e istruzione. Sarebbe imbarazzante”.

Ma oltre ad evidenziare la sostanziale differenza su come i super assessorati siano stati intesi e, quindi, coordinati da centrodestra e centrosinistra, ecco che l’ex candidato per il Partito Democratico coglie la palla al balzo e rivendica un’altra paternità: “Ho letto, inoltre, che le prossime riunioni di giunta saranno itineranti. Anche questa idea, di coinvolgere maggiormente le periferie così come i comitati di quartiere, era nostra ed è stata puntualmente smentita nel corso della campagna elettorale da parte del centrodestra che, ora, procede proprio in quella direzione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.