BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Paralimpiadi di Rio, Martina Caironi riceve la bandiera italiana da Mattarella

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha consegnato, nella mattinata di mercoledì 22 giugno, la bandiera italiana nelle mani di Martina Caironi, portabandiera dell’Italia alle Paralimpiadi.

La 26enne sprinter bergamasca, infatti, sfilerà davanti a tutti nella cerimonia di apertura di Rio 2016 ed era emozionatissima al Quirinale: “Vorrei fare un grande augurio – ha detto dal palco – Che il Comitato Paralimpico possa continuare a crescere e possa continuare ad emozionare e far battere i cuori, come sta battendo ora a me, di tutti gli atleti e degli spettatori, perchè lo sport paralimpico forse ha in più di poter muovere certe emozioni nel profondo, perchè noi atleti paralimpici superiamo prima una disabilità e poi dimostriamo al mondo che vogliamo fare sport e il nostro corpo diventa bello e agile come quello degli atleti olimpici. Ringrazio il presidente Pancalli per questa grande opportunità di essere portabandiera. Nonostante sia solo alla mia seconda paralimpiade: un grosso in bocca al lupo a tutti gli atleti olimpici e paralimpici, siamo tutti la stessa famiglia”.

Sul palco insieme a Martina Caironi c’era anche Federica Pellegrini, portabandiera ai giochi olimpici e anche lei visibilmente emozionata.

Dal presidente Sergio Mattarella l’augurio che le Olimpiadi possano diventare occasione di pace, amicizia, lealtà e competizione nel rispetto degli altri: “Ogni quattro anni questo messaggio si rinnova e dà un segnale di speranza, riunendo tante persone in tutto il mondo. Vi auguro di raccogliere molte medaglie ma sono i vostri comportamenti e le vostre prestazioni che daranno onore e terranno alto il nome dell’Italia ai Giochi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.