BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Olimpia, c’è Lorenzo Piazza in regia: “Sarà un gran campionato col sostegno della gente”

Il 23enne pescarese, reduce dalla stagione in A2 con Alessano, approda a Bergamo: “Mi hanno sempre parlato benissimo di questa società, sia sul piano dirigenziale che per ciò che concerne il campo”.

Lorenzo Piazza è il nuovo palleggiatore della Caloni Agnelli. Pescarese di 23 anni è reduce dalla stagione in A2 con l’Alessano e ha scelto Bergamo in un attimo: “E’ bastata una telefonata di coach Graziosi – attacca – e ho deciso senza esitare. Mi hanno sempre parlato benissimo di questa società, sia sul piano dirigenziale che per ciò che concerne il campo. Due anni fa da avversario (con S.Antioco ndr), in effetti, ho potuto riscontrare di persona la validità e l’organizzazione dell’ambiente: questi sono i primi presupposti per ottenere dei risultati”.

Un datato gergo ciclistico assegnerebbe ad Alessano la maglia nera dell’ultimo campionato, ma Piazza vede comunque il bicchiere mezzo pieno: “Per me è stato un percorso particolarmente positivo – spiega – perché le volte in cui sono stato chiamato in causa sono rimasto complessivamente soddisfatto del mio rendimento. Poi dispiace per le scelte societarie che ci hanno portato ad avere tre registi, una decisione inappropriata che si è pagata a caro prezzo visto che, prima di adottare quella soluzione, la squadra tra la fine del girone d’andata e l’inizio del ritorno, era salita fino all’ottava posizione”.

In ambito di pregi e difetti, invece, l’alzatore abruzzese mette l’accento in primis su una prerogativa basilare: “Partendo dal presupposto che c’è sempre da imparare – continua – spingo sempre tantissimo affinché si formi un gruppo solido perché in un’annata come quella che ci aspetta e in una categoria così impegnativa e da un livello così alto, il primo presupposto è creare un collettivo attaccato alla maglia, il che talvolta conta più delle individualità. Quanto al resto ho un’impronta di gioco abbastanza creativa, sono abbastanza duttile in difesa ed alzata mentre per mancanza di doti naturali (1,82 cm l’altezza) soffro un po’ vicino alla rete, ma cerco di compensare nelle altre situazioni”.

I titoli di coda sono però dedicati ai tifosi: “Visto che la serie A mancava da 10 anni e si è voluta fortemente – rileva Piazza -, sono certo che vivremo un bel campionato. E abbiamo bisogno del sostegno della nostra gente perché ogni domenica ci attende una battaglia più difficile dell’altra”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.