BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Malattie reumatiche, cause, terapie e rapporto col paziente: gli esperti internazionali a Bergamo

Venerdì 24 e sabato 25 giugno i massimi esperti internazionali in reumatologia si confronteranno a Bergamo: per gli operatori orobici iscrizione gratuita.

Le malattie reumatiche fanno meno clamore di altre patologie, ma rappresentano, per diffusione e per la potenziale invalidità che comportano, una delle cause principali in perdita di qualità della vita.

Venerdì 24 e sabato 25 al Centro Congressi in viale Papa Giovanni i massimi esperti internazionali in reumatologia si confronteranno a Bergamo su cause e terapie, ma anche sui legami con le problematiche immunologiche e ossee, nel congresso organizzato dalla Reumatologia dell’Asst Papa Giovanni XXIII, in collaborazione con i colleghi del Niguarda, diretti da Oscar Epis.

Tra i focus dI Osteorheumatology 2016 l’artrite reumatoide, l’osteoartrosi, le spondiloartropatie, l’osteoporosi. La novità di quest’anno riguarda però la presenza di una sessione interamente dedicata alla comunicazione medico-paziente.

“Queste patologie, il cui sintomo più evidente è rappresentato dal dolore – spiega Massimiliano Limonta, responsabile della Reumatologia del Papa Giovanni – hanno un forte impatto psicologico sul paziente, che non deve semplicemente assumere una terapia, ma adottare uno stile di vita che prevede riabilitazione, abitudini salutari e in qualche caso affrontare la disabilità. Per questo il rapporto fra curante e ammalato è particolarmente importante”.

Un aspetto da tenere presente anche per la vasta diffusione delle malattie: artrite, artrosi e osteoporosi sono responsabili di oltre il 90% delle invalidità da patologia a carico dell’apparato locomotore.

Interverrà anche il Comandante del Comando provinciale dei Carabinieri Biagio Storniolo, per aiutare i medici e i sanitari a valutare le dichiarazioni di aderenza del paziente al trattamento. 

Inoltre verranno trattate, fra gli altri, i temi delle complicanze cardiache, della gravidanza di donne affette da queste patologie, del trattamento del dolore, dell’alimentazione e dei gruppi di auto-aiuto.

E’ ancora possibile iscriversi agli ultimi posti disponibili (http://osteorheumatology.it/).
Per gli operatori della provincia di Bergamo l’iscrizione è gratuita.

Il Convegno è copatrocinato dall’Ospedale Niguarda, dalla SIR (Società Italiana di Reumatologia), dal CReI (Collegio dei Reumatologi ospedalieri),dall’ALOMAR (Associazione Lomnbarda Mallati Reumatici) e dal GILS (Gruppo Italiano Lotta alla Sclerodermia).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.