BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Mercoledì prima prova di Maturità: impazza il tototema, tra Umberto Eco e terrorismo

Prima prova scritta per 8.098 studenti bergamaschi: come da tradizione si prova a ragionare sulle possibili tracce elaborate dal Ministero.

Primo passo: mettersi il cuore in pace. Su internet le tracce della prima prova scritta della Maturità non le troverete mai: siti “specializzati”, blog e Facebook in questo senso non vi saranno d’aiuto, anzi, contribuiranno ad alimentare la vostra ansia e vi illuderanno di poter avere tra le mani una facile soluzione ai vostri dilemmi.

Come ogni anno impazza il tototema e agli studenti ogni appiglio sembra bastare: tra prosa e poesia, saggio breve o articolo di giornale sugli ambiti (sempre un po’ di nicchia) artistico-letterario, socio-economico, storico-politico e tecnico-scientifico, tema di argomento storico e il sempreverde tema di ordine generale.

Solitamente sono la prima e l’ultima tipologia le più ambite, quelle che ogni studente sogna di prevedere: dopo Il sentiero dei nidi di ragno di Italo Calvino dello scorso anno ci si può affidare alla statistica e pensare che tocchi alla poesia, anche se in molti pensano che la morte di Umberto Eco possa interrompere un’alternanza certa solo sulla carta, mentre per l’attualità ottengono percentuali quasi bulgare (e spesso accade che siano proprio le tracce che non usciranno) temi quali il terrorismo e l’Isis, il 70esimo anniversario del voto alle donne e il referendum che chiese ai cittadini di scegliere tra monarchia e repubblica o ancora il femminicidio e le unioni civili.

Oltre al già citato Calvino, lo scorso anno le tracce furono: “La letteratura come esperienza di vita” per il saggio o l’articolo di ambito artistico-letterario, “Le sfide del XXI secolo e le competenze del cittadino nella vita economica e sociale” per quello socio-economico, “Il Mediterraneo: atlante geopolitico d’Europa e specchio della civiltà” per lo storico-politico, “Lo sviluppo scientifico e tecnologico dell’elettronica e dell’informatica ha trasformato il mondo della comunicazione, che oggi è dominato dalla connettività. Questi rapidi e profondi mutamenti offrono vaste opportunità ma suscitano anche riflessioni critiche” per il tecnico-scientifico, la Resistenza per il tema di argomento storico e la storia di Malala come base per redigere il tema di ordine generale.

Sono 8.098 i candidati bergamaschi attesi al proprio banco, armati di dizionario, alle 8.30 di mercoledì 22 giugno: lì inizierà la loro prova di Maturità, col primo scritto che rompe il ghiaccio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.