BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo si rinnova: si cercano idee per le piazze Carrara, Risorgimento e Alpini

L'idea maturata a gennaio di quest'anno si realizza nel bando di progettazione di piazza Carrara, piazzale Alpini e piazzale Risorgimento. L'obiettivo è creare spazi verdi in armonia con l'urban center.

È online dal 20 giugno il bando di concorso per la progettazione di piazza Carrara, piazzale Risorgimento e piazzale Alpini, tre snodi fondamentali per la città di Bergamo. Un bando contenente tre differenti progetti ognuno con requisiti diversi proposti dalla regia dell’ingegner Finazzi in collaborazione con i quartieri interessati. Di particolare evidenza è il tema del verde, per cui, soprattutto per piazzale Risorgimento, ci si aspettano proposte “green” piuttosto che una pavimentazione. Tutti i dettagli del bando sono esposti nel documento preliminare alla progettazione (DPP) nel sito concorsopiazzacarrara.concorrimi.it (https://concorsopiazzacarrara.concorrimi.it/) dal quale si accede ai concorsi relativi alle altre due piazze attraverso la piattaforma concorrimi, messa a disposizione dall’ordine degli architetti di Milano.

I punti da toccare in modo tassativo sono anzitutto il ruolo dello spazio urbano: le piazze formano un triangolo al cui centro si trova piazza Matteotti; in secondo luogo va considerata l’importanza delle connessioni, soprattutto pedonali e ciclabili, essendo zone di attraversamento; infine chiaramente deve essere posta attenzione agli elementi compositivi e alla sicurezza. Ulteriore vincolo è il budget. Per piazza Carrara e piazzale Alpini è stato proposto un tetto massimo di 600.000 euro, per piazzale Risorgimento 700.000.

Potranno partecipare ingegneri e architetti, che dovranno consegnare gli elaborati in formato digitale entro l’1 settembre. La giuria sarà nominata alla scadenza delle offerte e guidata da un presidente, un dirigente dell’amministrazione comunale. Tutte le procedure del concorso saranno completamente anonime, le buste con i nominativi di vincitori e classificati saranno aperte in occasione dell’ultima fase in modo pubblico.

Al primo classificato di ogni progetto verranno riconosciuti 8.000 euro, 5.000 al secondo e 3.000 al terzo, un singolo partecipante può proporsi per ognuno dei progetti.

Entro la fine di settembre verranno nominati i vincitori a cui si affida la progettazione definitiva ed esecutiva.

Per stimolare l’adesione al concorso sono stati stabiliti dalla presidentessa dell’ordine degli architetti di Bergamo, Marcella Datei, tre pomeriggi di incontro in luoghi pubblici aperti a tutti i cittadini nei quali si discuterà di architettura, ponendo attenzione alla progettazione delle tre piazze. Il primo si terrà il 29 giugno e si discuterà di piazzale Risorgimento con l’intervento di Paolo Vitali, Manuela Prandini e Sergio Sottocornola che avranno il compito di incoraggiare la partecipazione a questa iniziativa.

Alessandra Nacci

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.