BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sgarbi sul lago d’Iseo, non per Christo ma per la Vergine di Cignaroli fotogallery

Nella notte fonda tra sabato 18 e domenica 19 giugno, Vittorio Sgarbi si è recato in visita ai tesori nascosti di Solto Collina.

Nella notte fonda tra sabato 18 e domenica 19 giugno, Vittorio Sgarbi si è recato in visita ai tesori nascosti di Solto Collina.

A portarlo Walter Spelgatti, giovane animatore culturale originario di Solto Collina e che non manca mai di valorizzare il suo paese natale ogni volta che ne trova l’occasione. E questa volta lo porta a fare conoscere a uno dei più grandi critici d’arte.

Vittorio ha visitato la Pieve Santa Maria Assunta dove è restato estasiato dalla pala dell’altare maggiore, con l’Assunzione della Vergine del Cignaroli. Dalla copia dello sposalizio della vergine del Romanino, apprezzandone l’ottima stesura. Incantato di fronte alle sculture lignee del pulpito e dell’organo che imponenti si stagliano su chiunque entri nella pieve di Solto Collina.

Ha poi speso lunghi apprezzamenti di stupore per il prezioso, quanto sconosciuto, ciclo di affreschi del Quattrocentesco del Busca da Clusone con la vita di Gesù. Ma il professore non si è fermato solo a Solto Collina, si è spinto fino ad arrivare alla piccola chiesa dei Santi Ippolito e Cassiano a Gargarino dove Spelgatti ci teneva particolarmente a far conoscere il ciclo di affreschi più antico della collina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.