BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Multa da 900 euro a chi maltratta animali”: proposta legge della bergamasca Magoni

Lara Magoni: "Domani in aula un testo che migliorerà radicalmente il benessere dei nostri animali. Per la prima volta in Regione Lombardia un regolamento molto severo con sanzioni fino ai 900 euro".

Più informazioni su

“Si attendeva da molto tempo e devo dire che finalmente domani vedrà la luce una legge che contiene al suo interno una vera e propria battaglia di civiltà per la quale, oggi, posso dirmi pienamente soddisfatta del risultato raggiunto”.

E’ questo il commento di Lara Magoni (nella foto con i suoi cani), Consigliere regionale del Gruppo Maroni Presidente, impegnata fin da inizio legislatura con la presentazione di un proprio progetto di legge sulla materia ed oggi tra i protagonisti della parte riguardante gli animali d’affezione contenuta nel PDL 228bis, all’ordine del giorno del Consiglio regionale di martedì 21 giugno.

“Vorrei ringraziare anche tutte le associazioni che hanno contribuito con delle puntuali osservazioni ad arricchire il testo e a mostrarci dubbi che saranno chiariti totalmente con alcuni emendamenti che presenterò domani in aula. Oltre a recuperare i principi migliori della Legge 33 con questo nuovo progetto di legge guardiamo al futuro e soprattutto ci impegniamo a donare finalmente una giusta dignità ai nostri “amici” animali d’affezione.

Il divieto della catena o anche dell’accattonaggio così come il sequestro amministrativo obbligatorio degli animali sfruttati rappresentano piccoli importanti passi che contribuiscono in modo concreto al benessere degli animali. Regione Lombardia c’è e sarà molto severa nei confronti di chi si rende protagonista di pratiche poco umane con un regolamento che vedrà per la prima volta nella storia di questa regione sanzioni fino a 900 euro.

Un vero punto di svolta- conclude la Magoni-per lo sviluppo di una cultura di un nuovo rapporto uomo/animale che comprenda la consapevolezza delle responsabilità”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    e quali categorie di animali sono contemplati nella legge?.la deratizzazione è maltrattamento dei ratti?ci troviamo con una amante dei propri cani,che fa una legge a favore dei cani.chissa se c’è una polityica amante dei serpenti…..se un cane dovesse mordermi e sono in condizione di farlo,gli tiro un calcio per allontanarlo,cosa rischio?