BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

La 26esima Camminaido: una giornata di festa con vista sulla beneficenza

Più informazioni su

Domenica 19 giugno, con partenza dal quartiere cittadino Monterosso (dove nacque il DOB-Donatori Organi Bergamo, divenuta poi AIDO-Asociazione Italiana Donatori Organi tessuti e cellule), in viale Giulio Cesare 4, prenderà il via l’attesa camminata non competitiva organizzata dall’Aido di Bergamo.

Quattro diversi percorsi da 6.1, 12, 17.6 e 19.5 chilometri con un primo tratto comune a tutti i percorsi che si snodano lungo viale Giulio Cesare e raggiungono via Baioni dove i partecipanti troveranno una divaricazione: la 6 chilometri prende via San Tommaso e via Noca, per viale Vittorio Emanuele raggiunge via Zelasco (ristoro all’edicola), piazzetta del Delfino, piazzale Oberdan e l’ultimo tratto.

Più impegnativi ma più mirabili i percorsi di 12, 17 e 19 chilometri. Intanto tutti si intrufolano nella greenway del Morla, ambiente di pace e mirabilia naturali. Quindi Valverde e Castagneta. Qui si divaricano: la 12 chilometri raggiunge Colle Aperto e scende al piano per Porta San Giacomo; i percorsi di 17 e 19 chilometri invece farfugliano fra i colli San Vigilio, San Sebastiano, Sudorno, i Torni, prima di sbucare in Colle Aperto e scendere.

Si parte alle 8.45 per i percorsi di 6 e 12 chilometri, alle 8 per gli altri due, con ritrovo per tutti alle 7 alla chiesa-oratorio di Monterosso: cinque euro il costo dell’iscrizione, compresivo di maglietta e generi alimentari, 2,50 euro senza gadget. Al termine estrazione di venti premi tra i tagliandi di iscrizione.

“La nostra camminata può essere interpretata nei modi che ciascuno ritiene più opportuni: può essere corsa, come può essere passeggiata veloce o passeggiata in famiglia – commenta il neopresidente provinciale Aido Corrado Valli – Importante è farla insieme, animati dallo spirito che ci vede uniti in Aido nel diffondere anche con la nostra semplice maglietta il nostro messaggio di solidarietà per dare una speranza ai molti ammalati bisognosi di trapianto”.

La manifestazione è assicurata tramite polizze CSI con copertura assicurativa sottoscritta con Società Cattolica Assicurazioni Agenzia Generale di Roma e Polizza Infortuni sottoscritta con Groupama Assicurazioni Agenzia Generale di Bergamo: in caso di condizioni atmosferiche avverse, allo scopo di tutelare la sicurezza del partecipante, la manifestazione potrà svolgersi con modifiche anche dell’ultima ora sia della lunghezza dei vari percorsi che del disegno del tracciato.

Sul percorso saranno garantiti i servizi di recupero marciatori, ristorazione con bevande e alimenti ogni 3-4 chilometri a seconda dei percorsi e assistenza medica a cura della Croce Rossa Italiana e della Croce Bianca di Bergamo.

Alla manifestazione partecipano i gruppi Aido della Bergamasca, ragazzi delle scuole, gruppi sportivi, simpatizzanti Aido, e tanti altri che vorranno trascorrere una mattinata gioiosa. Perché dopo aver ammirato le bellezze di Bergamo, all’arrivo ci sarà un’area dedicata al pranzo al sacco con possibilità di panini, salamelle, patatine; intrattenimenti per i più piccoli. Collaborano Polizia Locale, Croce Bianca, Croce Rossa, Associazione Carabinieri, Associazione Polizia di Stato, Fir-Cb emergenza radio, I pagliacci del Cuore, Un naso rosso per…di Bergamo, i Bersaglieri di Seriate, i Volontari dell’Adda.

Per info 035.235326/7

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.