BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Roma, svaligiata casa Nianggolan: 4 arresti a Lurano

I poliziotti del commissariato Trevi Campo Marzio hanno arrestato nelle scorse ore quattro persone di etnia Rom, residenti a Lurano, ritenuti responsabili del furto nella villa del centrocampista della Roma Radja Nainggolan

I poliziotti del commissariato Trevi Campo Marzio hanno arrestato nelle scorse ore quattro persone di etnia Rom, residenti a Lurano, ritenuti responsabili del furto nella villa del centrocampista della Roma Radja Nainggolan, attualmente impegnato con la nazionale belga agli Europei in Francia (sconfitta lunedì sera dagli Azzurri di Conte). La banda di malviventi entrò, lo scorso aprile, nella lussuosa magione del calciatore giallorosso, a Casal Palocco, e rubò denaro ed oggetti preziosi.

Il calciatore della Roma, dopo aver scoperto il furto, si recò in commissariato per sporgere denuncia. Le indagini vennero avviate immediatamente e, nel giro di poco tempo, venne ritrovato il bottino in una villa in provincia di Bergamo. I criminali stranieri avevano trafugato beni per un valore di circa 200.000 euro, tra cui collane in oro, bracciali, orologi e denaro. In casa di Nainggolan c’erano 30.000 euro in contanti. Dopo la scoperta del bottino, gli investigatori sono arrivati ai rapinatori: nelle ultime ore, infatti, sono state eseguite 4 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei delinquenti che hanno rubato oro e denaro nella villa romana del ‘Ninja’.

I ladri avevano profittato dell’assenza di Nainggolan e della moglie (si erano recati a casa di amici per cenare) per agire senza problemi. Dopo aver trafugati numerosi monili in oro, orologi e denaro si sono dati alla fuga. Quando il centrocampista giallorosso e la moglie (incinta) sono tornati casa hanno trovato la casa a soqquadro. Tanta la paura provata dai due. Gli investigatori ritengono che i ladri siano stati agevolati dal fatto che la coppia, quando era uscita di casa, si era dimenticata di inserire l’antifurto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.