BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Caravaggio tra Bolandrini e Pirovano: “Non c’è nulla di già scritto al ballottaggio”

L'esordiente Bolandrini sfida i 24 anni di carriera politica dell'ex numero uno della Provincia: domenica 19 giugno, al termine del ballottaggio, uno dei due sarà sindaco di Caravaggio.

Claudio Bolandrini ed Ettore Pirovano faccia a faccia, uno contro l’altro: l’ultimo confronto verbale prima del ballottaggio di domenica 19 giugno è andato in scena negli studi di TribunaTv che ha rivolto a entrambi le stesse domande, sulla falsariga di quanto già fatto a Treviglio con Erik Molteni e Juri Imeri.

Il primo, Bolandrini, è in politica da novembre; l’altro, Pirovano, da 24 anni: una sfida che dal punto di vista dell’esperienza non ha storia ma entrambi i contendenti sono pienamente consapevoli di come dalle urne possa uscire qualsiasi tipo di risultato, anche diametralmente opposto a quello visto al primo turno.

“Al ballottaggio – rispondono quasi in coro – come in tutte le finali non c’è niente di già scritto”.

Su cosa punteranno per vincere? Il prof Bolandrini non può che giocarsi tutto su umiltà e studio, Pirovano da politico navigato sceglie caparbietà, esperienza, una buona squadra e un po’ di follia.

Scontro, come per tutta la campagna, sull’interporto: per Bolandrini è già morto, per Pirovano è pronto a nascere.

L’intervista completa:

Intervista doppia Pirovano Bolandrini from TribunaTV on Vimeo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.