BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Frana a Riva di Solto, Bordonali: “Non riaprirà in tempo per Christo”

L'assessore regionale alla Sicurezza e Protezione Civile conferma i disagi sulla provinciale 469 dove non si riuscirà a garantire la regolare circolazione prima della fine dell'evento The Floating Piers.

Si lavora, quasi giorno e notte, sulla provinciale 469 a Riva di Solto per provare a rimuovere dalla carreggiata ciò che resta della frana caduta venerdì 10 giugno dalla parete rocciosa che costeggia la strada: un masso di grandi dimensioni che ha interrotto la Sebina Occidentale tra Riva di Solto e la frazione Zu, fortunatamente senza provocare grossi danni.

Un aggiornamento sulla situazione lo ha dato l’assessore alla Sicurezza e Protezione Civile di Regione Lombardia Simona Bordonali che, intervenuta alla conferenza stampa di chiusura della cabina di regia di The Floating Piers, ha dato una brutta notizia ai bergamaschi intenzionati a raggiungere l’opera di Christo: “Stiamo lavorando per una riapertura quantomeno parziale – ha annunciato – Contiamo di recuperare almeno una corsia per il transito e consentirne l’utilizzo. Ci saranno ovviamente disagi: attraverso la prefettura comunicheremo le vie di comunicazione alternative, sconsigliando di utilizzare la provinciale 469 che per tutto il periodo dell’opera sarà percorribile solo in un senso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.