BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Arriva Paloschi, saluta Pinilla: come può cambiare l’attacco dell’Atalanta

Il bomber dello Swansea può arrivare già questa settimana, con il cileno pronto a trovarsi una nuova sistemazione. Sicuri della conferma Gomez, D'Alessandro e Petagna. Borriello resta un punto interrogativo

Chi arriva e chi parte. Per l’Atalanta quella che si è aperta è una settimana non calda, ma caldissima.

Salutato Edy Reja dopo un anno e mezzo e due salvezze, il club bergamasco ha finalmente annunciato Gian Piero Gasperini come nuovo allenatore per la stagione 2016-’17.

Ora partirà il mercato, quello vero, che probabilmente non rivoluzionerà l’Atalanta, ma sicuramente porterà l’impronta del nuovo tecnico.

Alberto Paloschi è il primo nome che il Gasp ha messo nella lista dei desideri. Solo così si può spiegare l’accelerata che il dt Giovanni Sartori ha dato alla trattativa con lo Swansea ormai prossima alla chiusra. Il centravanti ex Chievo è atteso a Bergamo per il weekend: già all’inizio della prossima settimana potrebbe essere annunciato e presentato alla stampa.

Alberto Paloschi

Balla, ad ora, un solo milione in una trattativa che comunque si dovrebbe chiudere: l’Atalanta ha offerto 7,5 milioni di euro (bonus compresi), lo Swansea ne chiede 8,5.

Con le valigie in mano c’è così Mauricio Pinilla, uno che non sembra essere entusiasta di lavorare con Gasperini: i due a Genova non si amarono molto tanto che il cileno, dopo un girone d’andata comunque positivo (3 gol in 12 presenze, quasi sempre partendo dalla panchina), decise di cambiare aria.

Dovesse restare (cosa comunque molto, molto difficile), il bomber sudamericano non avrebbe più lo spazio che vorrebbe.

Mauricio Pinilla

Chi invece Gasperini ha voluto blindare sin da subito è il Papu Gomez, definito “intoccabile” dall’ex tecnico rossoblù. Difficile che possa partire anche Marco D’Alessandro, che potrebbe trovare la definitiva consacrazione dopo essere stato lanciato con una certa continuità da Reja nell’ultimo anno e mezzo.

Gaetano Monachello andrà a giocare (è cercato con insistenza dal neopromosso Pescara), mentre Andrea Petagna, acquistato già nel gennaio scorso, resterà almeno fino al mercato di riparazione. Poi si valuterà la situazione. Quel che pare certo è che il giovane bomber ex Milan abbia le carte in regola per ritagliarsi un suo spazio.

Marco Borriello

E Marco Borriello? Potrebbe restare e giocarsi le sue carte come fatto negli ultimi sei mesi; oppure potrebbe cedere al corteggiamento dell’Udinese che gli offre un allettante biennale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.