BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Treviglio, Forza Italia: “No accordi”, ma pesa la questione Pezzoni

Loris Scaravaggi, coordinatore di Forza Italia Treviglio, consiglia i suoi elettori in vista del ballottaggio: "Nessun accordo ma un invito ai cittadini di recarsi alle urne e votare la persona che da Sindaco potrà meglio tutelare la Città".

Tutti a caccia dei voti di Gianluca Pignatelli a Treviglio: il primo degli esclusi dal ballottaggio di domenica 19 giugno potrebbe essere l’ago della bilancia delle votazioni che, al primo turno, hanno visto prevalere Juri Imeri per oltre mille voti su Erik Molteni.

Ad intervenire sulla questione è ora Loris Scaravaggi, coordinatore di Forza Italia Treviglio, che sosteneva Pignatelli e che ora consiglia i suoi elettori (932 le preferenze raccolte dalla sua lista) sul comportamento da tenere al ballottaggio:

“Abbiamo partecipato alle elezioni amministrative di Treviglio con un programma con al centro il rilancio dell’economia e del lavoro e una seria politica per la sicurezza. Ma un Partito come il nostro deve anche saper dire di ‘NO’, per il bene della Comunità: da qui la nostra ferma contrarietà all’interporto, ai capannoni nel Foro Bario, alla discarica di cemento-amianto, a Blister alla Geromina.

La concretezza del programma e la nettezza delle scelte ci hanno permesso, con la coalizione, di raggiungere il 13,43 %, risultato ben al di sopra della media nazionale.
Abbiamo fin da subito dichiarato di non accettare compromessi circa l’onestà e la trasparenza degli amministratori pubblici, ritenendo che chi ha violato la legge e commesso reati contro la fede pubblica non possa governare la Città.

Giunti al turno di ballottaggio, è ora necessario scegliere tra due candidati. Noi non faremo apparentamenti, né accordi, accordicchi o patti. Nè faremo carte false. Semplicemente continueremo la nostra battaglia per una Città migliore, senza cercare poltrone e accettare compromessi, etici prima che ancora programmatici, coerentemente con le battaglie fatte fino ad oggi.

Nessun accordo, ma un invito a tutti i Cittadini Trevigliesi di recarsi alle urne e di votare la persona che, da Sindaco, potrà meglio tutelare la Città e la cui visione, non politica ma sulle cose concrete, sia maggiormente compatibile con le nostre istanze programmatiche e morali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.