BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

E’ la stagione dei meloni: una ricetta per gustarli

Sono i meloni il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Frutto tipico della bella stagione, per la propria spesa dal fruttivendolo o dall'ambulante di fiducia si possono trovare a un ottimo rapporto tra qualità e prezzo: ecco una gustosa ricetta.

Sono i meloni il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Frutto tipico della bella stagione, per la propria spesa dal fruttivendolo o dall’ambulante di fiducia si possono trovare a un ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

È ancora decisamente buono il raccolto siciliano ed è eccezionale il neoarrivato mantovano. Certo, il clima non aiuta i consumi: nel complesso, ora, l’attenzione sui meloni non è molta ed è sicuramente una richiesta particolarmente avara a determinare prezzi piuttosto contenuti.

Dolci e profumati, sono dissetanti, rinfrescanti e idratanti, grazie a un elevato contenuto di acqua. Inoltre, hanno preziose proprietà diuretiche, lassative e depurative per l’organismo. Sono ricchi, poi, di vitamina A, nella forma di betacarotene, che previene la formazione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare, e di vitamine del gruppo B, che svolgono una funzione tonificante, migliorativa della capacità visiva e rinforzante per ossa e denti.

In cucina, si possono servire in svariati modi: tagliati a fette e abbinati a prosciutto crudo, oppure come valore aggiunto per primi piatti, come risotti, pastasciutta o creme, ma anche secondi di carne o di pesce e dolci, come torte, semifreddi, mousse e macedonie. Un consiglio nell’acquisto dei meloni è percuotere il frutto con le nocche e accertarsi che non emetta nessun suono; scegliere quelli con un profumo intenso, che non siano troppo duri e nemmeno eccessivamente molli, mentre la buccia deve essere intatta, priva di ammaccature o macchie scure.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, bruschi temporali e temperature inferiori alle medie stagionali hanno inevitabilmente condizionato le compravendite. Risultano decisamente sostenute le quotazioni dei limoni, sia quelli con origine nazionale (siciliana) sia spagnola e per entrambi la disponibilità attualmente è inferiore alla richiesta di mercato. Si registrano gli arrivi dei primi container di prodotto coltivato e raccolto nel Sud America, ma anche in questo caso le quotazioni si collocano entro valori analoghi se non superiori a quelli europei.

I presupposti non sono dei migliori, gli addetti del settore annunciano addirittura eventuali ulteriori rincari: insomma, per i limoni ci aspettano mesi piuttosto tribolati almeno sino a settembre-ottobre quando potremo contare sul nuovo raccolto europeo.

Volge al termine, intanto, la stagione dei kiwi con provenienza nazionale ma, per tutta l’estate, chi non riesce a farne a meno potrà contare sulla disponibilità del prodotto proveniente dal Cile e dalla Nuova Zelanda, per i quali si registrano i primi arrivi proprio in questi giorni.

In pochi giorni, invece, è letteralmente esplosa la disponibilità di albicocche di ogni varietà, calibro, colore, sapore e confezione. Sono reperibili con origine ormai quasi esclusivamente nazionale e a prezzi in forte diminuzione, anche se la forbice di prezzo tra le partite di differente qualità rimane piuttosto ampia.

Come per le albicocche, per le ciliegie siamo nel pieno della stagione e la buona disponibilità di merce, proveniente soprattutto dal Veneto, permette un brusco calo delle quotazioni medie. Rimane molto ampia il ventaglio dei prezzi tra le diverse partite a seconda della varietà, pezzatura e luoghi d’origine, dalla più conveniente alla più cara, lungo tutta la filiera distributiva possiamo calcolare un divario che oscilla tra i 6 e gli 8 euro/kg. Migliora, poi, il rapporto tra qualità e prezzo dei piccoli frutti, soprattutto per il lampone, per il quale risultano sempre più determinanti anche le disponibilità di prodotto locale.

Voltando pagina, il considerevole aumento dei quantitativi di pesche e nettarine determina un prevedibile ridimensionamento delle quotazioni. Diversamente dalla scorsa settimana, pare che manchino pesche rispetto alle nettarine e quindi per le prime, a parità di qualità, le quotazioni sono lievemente superiori.

Per le angurie, infine, le temperature e l’andamento climatico inchiodano le compravendite e nemmeno prezzi inferiori alla media stagionale riescono a sbloccare la situazione.

Al comparto orticolo, tornano entro valori più che consoni al periodo le quotazioni del cavolfiori, mentre si nota un brusco ridimensionamento del valore di mercato dei fagiolini tipo boby. E va ricordata l’ottima qualità della produzione locale addirittura raccolto ancora manualmente per non danneggiarlo. Sono stabili i prezzi dei peperoni e sono ancora particolarmente basse le quotazioni medie dei pomodori, soprattutto per la varietà “grappolo” per la quale la grande disponibilità di quello olandese sta sovraccaricando il mercato. Per concludere, dopo l’arrivo del nuovo raccolto delle regioni del Nord Italia pare in decisa diminuzione il prezzo delle zucchine.

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Torre di melone ai due prosciutti

Prosciutto e melone è un piatto must della stagione, ma io l’ho rivisitato trasformandolo in un salvacena delizioso.

Ingredienti

Melone

Prosciutto crudo

Stracciatella

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio evo

Preparazione

Pulite il melone eliminando i semi, tagliatelo e ricavate una dadolata.

Melone

Scaldate una casseruola antiaderente e fateci diventare croccante una fetta di prosciutto crudo per persona.

Ora non resta che assemblare il piatto, procuratevi un coppapasta riempitelo per la metà con la dadolata di melone, adagiateci le fette di prosciutto crudo e poi ancora il melone.

Chiudete la torretta con un cucchiaio di stracciatella nella quale adagerete il prosciutto croccante.

Sale, pepe e un filo d’olio.

Melone

Prosciutto e melone è un piatto must della stagione, ma noi lo abbiamo rivisitato trasformandolo in un salvacena delizioso.

Veloce? No velocissimo

Buono? No buonissimo

Melone

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.