BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Riva e il Pd sfidano Azzurri e Grillini: “Volete cambiare? Votateci ai ballottaggi”

Gabriele Riva, segretario provinciale del Pd, non si nasconde: “Non posso essere pienamente soddisfatto, risultati in chiaroscuro. Ora testa al ballottaggio: dobbiamo rincorrere ma non partiamo battuti”.

Da un lato l’immensa soddisfazione per Cologno al Serio, dove Chiara Drago ha espugnato una vera e propria roccaforte leghista, dall’altro la delusione per aver perso alcuni Comuni significativi come Almè, Ardesio e Verdellino: Gabriele Riva, segretario provinciale del Partito Democratico, non cerca scuse per dei risultati elettorali in chiaroscuro ma fa mea culpa e si rimbocca le maniche per il ballottaggio nei due Comuni principali di questa tornata.

“Non mi nascondo dietro a un dito, non posso essere pienamente soddisfatto dai risultati di domenica – ammette Riva – Come succede spesso le dinamiche locali sono eterogenee e mi trovo a commentare i bellissimi risultati di Costa Volpino, San Giovanni Bianco, Solza e Valnegra così come quelle esperienze amministrative che, nonostante l’ottimo lavoro fatto e l’unità, non siamo riusciti a confermate, come Almè, Ardesio e Verdellino. C’è ovviamente grandissima soddisfazione per Cologno al Serio, dove ha pagato l’eccellente lavoro fatto in questi anni in minoranza”.

Ad Almè Massimo Bandera l’ha spuntata sull’uscente Luciano Cornago mentre ad Ardesio e Verdellino sia Alberto Bigoni che Giuseppe Maci avevano fatto largo ai giovani Simone Bergamini e Luisella Mastio: una scelta che in pochi hanno il coraggio di fare ma che non è stata premiata dagli elettori visto che entrambi sono usciti sconfitti dalle urne.

“Spesso si accusa la politica di non essere in grado di innovare e laddove questo avviene e non produce risultati si punta subito il dito – sottolinea Riva – Ad Ardesio abbiamo perso per 30 voti, un margine talmente basso che non ci permette di fare analisi. Su Verdellino, se guardiamo i dati, emerge come la differenza l’abbia fatta il centrodestra unito: a Bergamini e Mastio dico però che la politica si può fare anche dall’opposizione e di guardare all’esempio di Chiara Drago”.

Ma Riva non si sottrae dalla riflessione sulle scelte fatte: “C’è ovviamente delusione per i Comuni dove eravamo uniti e ci presentavamo con squadre coese e candidati uscenti validi – sottolinea – Dall’altro lato è giusto riflettere sui Comuni dove non siamo riusciti a trovare un’unità: sembra banale ma le spaccature nel centrosinistra non pagano mai. I nostri elettori se non percepiscono unità non ci danno fiducia ed è una riflessione che faccio io in primis come segretario provinciale, assumendomi una parte della responsabilità, ma che dovrebbero fare tutti”.

Ora la testa va al ballottaggio di Caravaggio e Treviglio, dove il Partito Democratico è in corsa rispettivamente con Claudio Bolandrini ed Erik Molteni: “Dobbiamo crederci fino in fondo – si carica Riva – Partiamo con 7 e 8 punti di distacco, gap importante ma non incolmabile se chiamiamo al voto gli elettori che non si sono riconosciuti nelle esperienze amministrative uscenti. L’appello lo rivolgiamo a tutti quelli che al primo turno sono usciti sconfitti, Forza Italia e 5 Stelle: sono molto obiettivo, se non hanno scelto noi significa che non ritenevano la nostra la miglior proposta politica ma di contro se non hanno scelto nemmeno gli uscenti significa che in loro prevale la voglia di un cambiamento che solo noi rappresentiamo al ballottaggio. Tutto è possibile: è una partita aperta, questo è il secondo tempo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.