BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Co.mark da favola, 78-72 sulla APU GSA Udine: continua il sogno final four

Più informazioni su

Il ruggito di una Co.Mark tutto cuore vale il 78-72 sulla APU GSA Udine e il successo in gara-3 che tutti i tifosi orobici sognavano: decisiva – nei convulsi possessi finali – la maggior lucidità dei giallo-neri trascinati dall’energia del gaucho Ghersetti.

Primo spicchio di match all’insegna dell’equilibrio con Ghersetti, Panni, Zacchetti e Porta ad apparecchiare la parità a quota 7 (al 3′ di gioco); gli udinesi cavalcano con successo “la palla dentro” al loro totem Joel Zacchetti, ma Planezio dai 6.75 sancisce il +1 per i cittadini (10-9 al 4′). Castelli e Porta sospingono le sorti bianco-nere ma Ghersetti di forza sotto le plance detta il contro-sorpasso sul 14-13 al 6′. Di nuovo il gioco interno di Zacchetti mette alle corde i locali che in attacco peccano forse di frenesia: nonostante il gioco da tre punti di Panni spetta quindi a Poltroneri dar veste al 17-20 per gli ospiti al sopraggiungere del primo mini-intervallo.

Il secondo quarto si apre con il vento in poppa per i bergamaschi, a segno con un piazzato dalla lunetta di Chiarello e con Scanzi coi piedi oltre l’arco (22-20 al 21’15’’); Truccolo dai 6.75 ed un tecnico a coach Ciocca valgono il 24-24 al 14’, mentre l’ex-Sassari Vanuzzo coadiuvato da Zacchetti e Castelli regalano addirittura il +4 agli ospiti (27-31 al 17’). Un Chiarello chirurgico dal campo e la schiacciata (con fallo subito) di Pullazi lanciato in transizione riportano avanti i ragazzi del presidente Massimo Lentsch (sul 32-31), che tuttavia guadagnano l’intervallo lungo sotto di una lunghezza (36-37 al 20’) per mano degli immacolati viaggi in lunetta di Porta, Truccolo e Castelli.

La terza frazione di gioco è dominata da possessi convulsi e pasticciati da ambo le parti: il prematuro quarto fallo fischiato a Ghersetti rivoluziona le rotazioni di Cece Ciocca, mentre l’ex-Treviglio Castelli piazza da sotto il +3 per la squadra di coach Lardo (36-39 al 22’). Eppure la BB14 è “sul pezzo” e con Scanzi e Bloise rimette la testa avanti (40-39 al 25’20’’); la bomba dall’angolo di Truccolo riporta la contesa in parità sul 42-42, equilibrio poi ristabilito a quota 46 (al 28’25’’) per mano di Castelli, Milani, Vanuzzo e Planezio. Serve quindi la bomba da distanza siderale di Bloise per regalare – al sopraggiungere dell’ultimo mini-intervallo – un sospirato +3 ai padroni di casa (49-46 al 30’).

L’ultimo atto del match si apre con la bomba di Chiarello appostato in angolo, ma il duo Poltroneri-Pinton ricuce lo strappo in un amen (52-51 al 31’30’’); un redivivo Pinton assiste no-look per il taglio sotto canestro di Ferrari, che di lì a poco si esalta anche in contropiede e mette ulteriore fieno in cascina per i suoi colori. Chiarello, Porta e Pullazi danno forma al 56-58 per gli ospiti al 34’, ma un gioco da tre punti di Planezio vale l’ennesimo momentaneo cambio di sceneggiatura (sul 59-58).

Poltroneri, Scanzi e Panni dai 6.75 dipingono il 64-60 a 3’20’’ dal termine, Ghersetti griffa addirittura il +5 ai suoi (67-62) con un “canestro e fallo” sotto le plance; due liberi di Castelli e tre incredibile bombe – firmate, in successione, da Ghersetti, Porta e Pinton – valgono quindi un pazzesco 70-70 con solo 1’40’’ rimanenti sul cronometro.

Il 2/2 in lunetta di Planezio prima e Ghersetti poi (al netto di un fallo tecnico a coach Lardo) regalano l’inerzia agli orobici, che di lì a poco esultano per la schiacciata in solitaria di uno scatenato Ghersetti, servito al volo sugli sviluppi di una rimessa scellerata della formazione di Udine (76-70 al 38’40’’). Due liberi di Castelli tengono in vita la fiammella delle speranze bianco-nere, ma lo “scippo” di Panni ai danni di Truccolo – con contorno di comodo lay-up – fa calare con qualche secondo di anticipo il sipario sul match, che lo stesso Panni conclude palla in mano nel tripudio festante dell’Italcementi.

Tabellini
Co.Mark BB14: Planezio 9, Mercante 3, Panni 10, Scanzi 7, Ghersetti 19, Bloise 7, Milani 3, Chiarello 10, Saletti ne, Pullazi 10

Gsa Udine: Zacchetti 11, Truccolo 10, Pinton 6, Poltronieri 6, Porta 14, Castelli 17, Marchetti 0, Nobile 0, Ferrari 4, Vanuzzo 4

Finale Playoff – Gara 4
Domenica 5 Giugno, ore 18.00
CO.MARK BB14 – GSA UDINE
C.s. Italcementi, Via Statuto 43, Bergamo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.