BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, denunciata l’ex presidente della Sirio: “Intascava denaro” fotogallery

La cooperativa Sirio di Treviglio denuncia la sua ex presidente. Milva Facchetti, volto noto nella Bassa per la sua lotta nella violenza sulle donne, è stata denunciata per truffa e appropriazione indebita dalla cooperativa che ha fondato nel 1997, per illeciti che andrebbero dal 2005 al 2012.

Facchetti, che ha replicato annunciando azioni legali e dicendo che si tratta di falsità, aveva lasciato la Sirio nel maggio del 2015.

I motivi dello strappo, secondo chi la accusa, emergono adesso in una lettera dell’avvocato Gianni Ferriero, legale della cooperativa e componente del consiglio di amministrazione della stessa:

In qualità di Legale e Consigliere di Amministrazione della Cooperativa Sirio, ritengo opportuno precisare che il contributo di euro 40mila per la campagna di prevenzione e assistenza che la signora Pinuccia Prandina asserisce essere stato ottenuto dalla Regione Lombardia dalla Signora Milva Facchetti è in realtà stato ottenuto dalla Cooperativa Sirio Centro Antiviolenza Sportello donna del comune di Treviglio di cui la suddetta signora Facchetti non è più membro.

Occorre, infatti, precisare che l’unico Centro Contro la violenza contro le Donne accreditato a Treviglio è la Cooperativa Sirio, che ha quale legale rappresentante il dottor Roberto Bandera e responsabile dello Sportello Donna e dei servizi ad essa collegati l’assistente Sociale Cinzia Mancadori unitamente a un team di Psicologi e avvocati cui referente è il sottoscritto avvocato Giovanni Ferriero che opera gratuitamente. Proprio dal duro lavoro di queste persone è conseguito anche per quest’anno il contributo della regione Lombardia.

La signora Milva Facchetti non è più parte in alcun modo della suddetta Cooperativa e dello Sportello Donna a esso collegato e i rapporti con la stessa sono a oggi al vaglio di un Giudice Civile e della Procura Della Repubblica in seguito ad una querela sporta nei suoi confronti dalla stessa Cooperativa Sirio in seguito al riscontro di alcuni ammanchi. Per ogni necessità si invita, pertanto, a contattare unicamente la cooperativa Sirio, quale unico centro Antiviolenza accreditato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.