BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Spacciavano cocaina e rivendevano bici e pc rubati: in manette 43enne e due nipoti foto

I carabinieri della stazione di Almenno San Salvatore hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per spaccio di droga per tre persone di nazionalità marocchina

Spacciavano ingenti dose di cocaina e uno di loro rivendeva biciclette e computer rubati. I carabinieri della stazione di Almenno San Salvatore hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per spaccio di droga nei confronti di tre persone di nazionalità marocchina, uno zio e due nipoti.

Secondo quanto ricostruito dai militari, i tre in sei mesi avrebbero spacciato nella zona dell’Isola bergamasca (soprattutto a Mapello) qualcosa come 800 dosi di cocaina, incassando circa 40mila euro in totale.

Sono così finiti in manette S. H., 43enne sposato con figli e regolare in Italia, residente a Mapello, e i nipoti A. e B. H., di 33 e 29 anni, anch’essi residenti a Mapello. I tre erano già noti alle forze dell’ordine.

Nel corso della perquisizione all’interno dell’appartamento del 43enne, i carabinieri hanno rinvenuto anche 7 biciclette, 5 computer e 2 iPad: tutto risultato rubato nei mesi scorsi, e alcuni dei pc sottratti dalla scuola elementare di Prezzate. L’uomo è stato quindi accusato anche di ricettazione.

I tre sono stati trasferiti nel carcere di via Gleno a Bergamo, in attesa dell’interrogatorio davanti al giudice per le indagini preliminari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.