BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calderoli: “Imam che predicano in arabo nelle carceri? Alfano smentisca”

Il senatore della Lega Nord, Roberto Calderoli, chiede al ministro dell'Interno Angelino Alfano di spiegare come e perché sia stato consentito a degli imam di predicare in arabo nelle carceri italiane.

Il senatore della Lega Nord e vicepresidente del Senato, Roberto Calderoli, chiede al ministro dell’Interno Angelino Alfano di spiegare come e perché sia stato consentito a degli imam di predicare in arabo nelle carceri italiane.

“Chiedo al ministro Alfano di smentire quanto denunciato dall’Istituto studi penitenziari e riportato oggi da alcuni quotidiani, perché se rispondesse al vero sarebbe di una gravità inaudita -scrive su Facebook il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli -. Stando a queste notizie, il Viminale avrebbe selezionato quattordici imam ai quali sarebbe stato consentito di predicare all’interno delle carceri italiane. Peccato che i loro sermoni vengano tenuti in arabo, senza quindi alcuna possibilità per gli operatori di comprendere che cosa effettivamente essi dicano durante i momenti di preghiera collettiva. Quale sarebbe secondo il ministro l’affidabilità di questi imam? Sarebbe più logico che tutti questi sermoni, sia all’interno delle carceri che dentro le moschee, vengano invece recitati in italiano, altrimenti i detenuti musulmani dovranno farne a meno; come si può affrontare in modo così superficiale una questione fondamentale per la sicurezza di tutti i cittadini? Se Alfano non smentirà, si avrebbe l’ennesima dimostrazione dell’assoluta inadeguatezza di questa compagine governativa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.