BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ramadan, Palafrizzoni: i musulmani pregheranno al parcheggio Galassia e alla palestra Corridoni video

La giunta comunale di Bergamo ha stabilito che i musulmani di Bergamo, viste le divisioni interne alla comunità islamica orobica, pregheranno in due spazi separati: al parcheggio del Centro Galassia e alla palestra dell'Istituto Corridoni di via Monte Cornagera.

Le divisioni all’interno della comunità islamica orobica con i conseguenti disagi provocati ai residenti di via Cenisio, hanno spinto il Comune di Bergamo ad individuare due aree distinte per la preghiera dei musulmani in vista del Ramadan che inizia lunedì 6 giugno.

“Le recenti divisioni all’interno della comunità islamica hanno prodotto la chiusura della moschea e la costituzione di un comitato che da febbraio 2016 prega in strada, con notevoli disagi per i residenti di via Cenisio – spiega l’assessore Giacomo Angeloni -. Il Centro Culturale Islamico, con sede in Bergamo via Cenisio, ha inoltrato domanda per essere aiutato a trovare uno spazio cittadino dove la comunità islamica possa svolgere il Ramadan. Dopo attenta analisi, si è verificata come idonea l’area parcheggio di proprietà del Comune al Centro Galassia. L’utilizzo del piazzale sarà gratuito come previsto dal regolamento per l’occupazione del suolo trattandosi di un evento religioso”.

Per il Comitato Musulmani di Bergamo, invece, Palafrizzoni ha individuato la palestra dell’istituto Corridoni in via Monte Cornagera.

“Il costo dell’utilizzo della palestra sarà calcolato con uno sconto del 75% atteso che è interesse di questa amministrazione evitare che nel mese di Ramadan via Cenisio venga interessata da preghiere in strada come accaduto finora, creando disagi e problemi di ordine pubblico” conclude Angeloni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.