BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Domenica 151.775 bergamaschi alle urne in 39 Comuni: come e quando si vota

Oltre 150mila bergamaschi al voto domenica 5 giugno per le elezioni amministrative: si rinnovano 39 amministrazioni comunali.

I cento candidati sindaci dei 39 Comuni bergamaschi al voto domenica 5 giugno si stanno giocando le ultime carte, forse le più pregiate, delle rispettive campagne prima del silenzio elettorale imposto per legge dalla mezzanotte di venerdì 3: sarà quello il termine ultimo per provare a convincere gli elettori che si recheranno alle urne per rinnovare l’amministrazione comunale.

In provincia di Bergamo l’election day 2016 riguarda 151.775 elettori, 74.855 uomini e 76.920 donne che voteranno nelle 174 sezioni predisposte: quattro sindaci uscenti cercano la seconda conferma di fila e quindi il terzo mandato, cinque comuni vogliono uscire dall’impasse del commissariamento e altri 19 primi cittadini vogliono allungare la propria amministrazione di altri cinque anni.

Domenica i seggi saranno aperti dalle 7 alle 23: per votare è necessario portare con sé un documento di identità e la tessera elettorale. Il sindaco si elegge per elezione diretta: nei comuni con meno di quindicimila abitanti vince semplicemente chi ha preso più voti (a patto che venga raggiunto il quorum) mentre in quelli con più di 15mila abitanti per vincere al primo turno un candidato dovrebbe accumulare il 50%+1 delle preferenze mentre in caso contrario i primi due più votati andranno al ballottaggio domenica 19 giugno.

In provincia di Bergamo si corre questo rischio solamente a Caravaggio e a Treviglio dove è già sicuro un cambio di guida perchè sia Giuseppe Prevedini che Giuseppe Pezzoni, figurano solo come candidati consiglieri: se il primo non avrebbe potuto comunque ripresentarsi in virtù dei suoi due mandati consecutivi da primo cittadino appena conclusi, il secondo ha rassegnato le proprie dimissioni nel dicembre scorso dopo lo scandalo legato alla falsa laurea.

Per l’elezione del consiglio comunale si procede invece per preferenze: nei Comuni sopra i 15mila abitanti ad ogni candidato sindaco sono collegate le liste che lo sostengono ed è possibile votare solo il candidato, con il voto che non finisce a nessuna lista; per una delle liste, con il voto che in automatico va anche al candidato sindaco; per la lista e per il candidato anche non collegati. È facoltà di ogni elettore, poi, esprimere due preferenze scrivendo il nome del candidato consigliere accanto al nome della lista alla quale appartiene: le due preferenze dovranno andare a candidati di genere diverso, pena l’annullamento della seconda.

Molto più semplice la procedura nei Comuni al di sotto dei 15mila abitanti: si vota il nome del candidato e della lista a lui collegata.

Tutti gli elettori Comune per Comune (cliccando sul nome del Comune si accede alla pagina con tutti i candidati sindaci e consiglieri)

Adrara San Rocco – 684

Almè – 4.696

Alzano Lombardo – 10.731

Ardesio – 2.968

Bedulita – 725

Bottanuco – 4.041

Calcinate – 4.079

Calvenzano – 3.311

Caravaggio – 12-364

Carobbio degli Angeli – 3.143

Castione della Presolana – 3.000

Chiuduno – 4.228

Cologno al Serio – 8.284

Cornalba – 319

Costa Valle Imagna – 583

Costa Volpino – 7.213

Filago – 2.447

Fornovo San Giovanni – 2.549

Gorno – 1.396

Gromo – 1.095

Locatello – 752

Medolago – 1.785

Oltressenda Alta – 135

Palazzago – 3.534

Palosco – 4.257

Ponte San Pietro – 8.387

Predore – 1.547

Pumenengo – 1.223

San Giovanni Bianco – 4.513

San Paolo d’Argon – 3.920

San Pellegrino Terme – 4.219

Solza – 1.507

Strozza – 913

Torre Pallavicina – 878

Treviglio – 22.590

Urgnano – 7.289

Valnegra – 176

Verdellino – 4.930

Vilminore di Scalve – 1.364

Totale – 151.775

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.