BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Settanta migranti per provincia: circolare d’emergenza del Viminale

Settanta immigrati per provincia: questo il contenuto della circolare d'emergenza messa a punto dal Viminale dopo gli sbarchi degli ultimi tre giorni.

Settanta immigrati per provincia: questo il contenuto della circolare d’emergenza messa a punto dal Viminale dopo gli sbarchi degli ultimi tre giorni.

Una distribuzione equa per non gravare su Regioni e Comuni.

Negli ultimi tre giorni in Italia c’è stata una vera e propria invasione di stranieri partiti dall’Africa. Migliaia di persone sono salpate da porti e spiagge della Libia. E 700 persone, tra cui 40 bambini, sono morte in questi viaggi della speranza.

Nessuno aveva segnalato quanto stava per accadere: nonostante la presenza di 007 italiani nello Stato africano e l’attenzione massima, anche internazionale, che in questo momento viene dedicata alla possibilità di stabilizzare quel Paese, non c’è stato alcun allarme specifico indirizzato ai vertici del Viminale.

E adesso il sistema rischia di andare in tilt. Per questo si stanno pianificando nuovi interventi, misure in vista di un’estate che si annuncia drammatica.

Ed è già drammatica: erano almeno in quaranta infatti i bambini su quel barcone affondato nel giro di un’ora giovedì sotto gli occhi delle centinaia di migranti ammassati sull’imbarcazione gemella che, con una fune, trainava nel Canale di Sicilia l’altra che aveva cominciato a imbarcare acqua inabissandosi velocemente.

Sono drammatiche ma concordanti le testimonianze dei superstiti di questo ultimo naufragio raccolte nella notte dagli investigatori delle squadre mobili di Ragusa e Agrigento dove, divisi su diverse navi di soccorso, sono arrivati i superstiti di una tragedia che avrebbe fatto almeno quattrocento morti, quaranta dei quali bambini, molti neonati. In trecento, quelli che avevano pagato di meno ed erano stati fatti entrare nella stiva, sono morti intrappolati senza neanche sapere quello che stava accadendo in superficie.

Sono oltre dodicimila i migranti sbarcati in una settimana.

Secondo l’agenzia dei rifugiati dell’Onu, l’Unhcr, sarebbero oltre 700 le vittime di tre naufragi nel Mediterraneo in questi ultimi giorni. La stima, secondo quanto riferisce l’Unhcr, è data dalle testimonianze dei sopravvissuti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    gli illegali sanno che se vengono in italia,hanno vitto e alloggio gratuiti…..chi non verrebbe?è da anni che c’è l’emergenza,e ora si parla di emergernza dell’emergenza,domani di cosa?