BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Modena amara per la Caloni Agnelli: ko 3-1, la semifinale si decide in gara 3

Che potesse essere un’infausta trasferta lo si era già intuito in tempi non sospetti, quando il pullman dei tifosi era stato costretto ad una sosta forzata in autostrada.

Una sauna imprevista e imprevedibile ritrovata – con oltre un’ora di ritardo sulla tabella di marcia – nel tugurio modenese, che ancora una volta si trasforma in un’autentica roccaforte per la Fanton. Se già le condizioni ambientali non sono esattamente quelle del PalaPanini, distante un paio di chilometri, al resto ci pensa una Caloni Agnelli priva del classico “killer instinct” a sprecare il primo ghiotto match-ball.

I rossoblù, infatti, partono dilapidando due volte un triplo vantaggio (16-13 due aces di Erati e 18-15 Innocenti), vanno sotto 22-24, recuperano ma cedono ai vantaggi. La ricezione, che aveva già lasciato ampiamente a desiderare, continua a mostrarsi un limite ben oltre il lecito, il servizio non va e gli errori gratuiti (ben 12) assumono dimensioni tali da rendere inevitabile il doppio svantaggio. Un barlume di speranza nel terzo parziale, quando Bergamo ritrova (purtroppo provvisoriamente) gli attaccanti di maggior peso (Francescato e Bellini) che, a fianco dei più costanti (Erati e un Innocenti autore di tre servizi vincenti consecutivi per l’11-9 e del muro del 21-16), mostrano finalmente tutta la cattiveria necessaria per imprimere il ritmo al match riaprendo la contesa. Ma proprio quando Insalata e compagni sembrano essersi scrollati di dosso gran parte dell’influsso negativo, la luce si spegne di nuovo con gli emiliani che si esaltano sulla diagonale Astolfi–Bartoli e approfittano in pieno di una rivale che resta nel match soltanto fino al 7-9. Troppo poco, obiettivamente, per pensare di non dover ricorrere alla “bella”, esattamente come Lagonegro e Grosseto nell’altra semifinale.

Mercoledì (ore 20,30 al PalaNorda) dunque sarà la sfida del dentro o fuori, quella che vale la stagione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.