BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Scappa dalla comunità a cui era affidato, riconosciuto e arrestato in stazione

K.M.B. 17 anni era stato affidato alla comunità a Sorisole dopo l'arresto a Milano. Gli agenti della Polizia Locale di Bergamo lo riconoscono e lo arrestano in stazione.

Era stato arrestato a Milano, era sottoposto a misure cautelari in comunità a Sorisole, ma si trovava a Bergamo martedì mattina: lo ha arrestato la Polizia Locale di Bergamo durante il presidio di piazzale Marconi, in carico agli agenti del Comune di Bergamo ogni martedì e venerdì mattina, come da ordinanza della locale Questura.

Lo hanno fermato per un normale controllo perché si aggirava con un fare sospetto sul piazzale: non aveva documenti e ha dichiarato a voce le proprie generalità, mentendo: gli agenti però lo hanno riconosciuto perché ricercato come persona scomparsa e lo hanno accompagnato al Comando per il suo riconoscimento. Qui sono quindi risaliti alla sua vicenda personale: K.M.B., di 17 anni, era stato tempo fa arrestato a Milano era stato arrestato dalla Questura di Milano, che lo aveva collocato alla Comunità don Milani di Sorisole, dalla quale si era allontanato lo scorso 14 maggio e da allora erano segnalato come persona scomparsa.

Sono state informate successivamente le competenti Procure della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Milano e Brescia: il Pubblico Ministero di Milano ha quindi richiesto al Giudice delle Indagini Preliminari l’aggravamento della misura cautelare. Per questo motivo il minora veniva arrestato e accompagnato in carcere, su ordine emesso dal GIP del Tribunale per i Minorenni di Milano. Ora si trova all’Istituto di Pena Minorile “Cesare Beccaria ” di Milano.

K.M.B. è stato inoltre deferito all’Autorità Giudiziaria per aver fornito agli agenti false generalità, in violazione all’art.496 del Codice Penale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.