BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

La Caloni Agnelli a Modena per il match-point: può valere la finale playoff

Il primo match-point. E’quello che sabato a Modena (ore 18,30) si giocherà la Caloni Agnelli sul parquet della Fanton, battuta 3-1 mercoledì al PalaNorda: in palio l’accesso alla finale per il passaggio in A2.

Massima attenzione però agli emiliani, capaci di costruire proprio all’interno dell’insidioso impianto cittadino le loro fortune: “Siamo consapevoli delle difficoltà logistiche – rileva coach Maurizio Fabbri – vista la mancanza di spazi. Ma siamo preparati e altrettanto consci di quanto ci ha lasciato in dote la sfida di due giorni fa, sia per ciò che concerne la difficoltà iniziale sia per il modo con cui abbiamo conquistato la posta in palio. E dovrà essere ancora così visto che vogliamo chiudere la serie senza dover ricorrere a gara 3″.

L’Olimpia, giustamente, va di fretta e non vuole concedere sconti ad un avversario al quale le misure sono già state prese: “Dobbiamo riprendere il discorso – continua il tecnico – con la stessa forza messa sul parquet nel terzo e nel quarto parziale. Ora conosciamo molto meglio Modena e la ritroviamo con certezze e sicurezze ulteriori per mettere nel mirino la finale”.

Tra i padroni di casa il dubbio della vigilia è legato al palleggiatore Astolfi, uscito anzitempo già a Bergamo per un problema al ginocchio: “A prescindere da chi ci troveremo di fronte – ammonisce Fabbri – non dovremo sederci e abbassare il livello di guardia, memori di qualche esperienza della regular season che abbiamo ancora ben presente”.

La chiusura però è tutta dedicata al pubblico, straordinario in gara 1 e che non farà mancare il proprio sostegno neppure in terra modenese: “Sapere che avremo un seguito importante anche in trasferta (sold out anche il pullman organizzato dalla società, ndr) – evidenzia Fabbri – è già una bella spinta ulteriore. Il nostro uomo in più è fondamentale: lontano da casa lo ha dimostrato contro Parella, tra le mura amiche invece in ogni circostanza. Sopratutto mercoledì quando si è giocato in una cornice davvero splendida”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.