BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Agenzia regionale anticorruzione: Maroni chiama Dettori, Di Pietro escluso foto

Bergamo grande protagonista per l'Arac, l'Agenzia regionale anticorruzione voluta dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, dopo dopo l'inchiesta che a febbraio ha travolto la sanità lombarda, con l'arresto di Fabio Rizzi

Bergamo grande protagonista per l’Arac, l’Agenzia regionale anticorruzione voluta dal Presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, dopo dopo l’inchiesta che a febbraio ha travolto la sanità lombarda, con l’arresto di Fabio Rizzi.

Il presidente Maroni ha nominato l’ex procuratore capo di Bergamo Francesco Dettori. Nel consiglio di Arac anche Giovanna Ceribelli, la commercialista che fece partire le indagini sulla sanità lombarda con le sue denunce. Con lei Gianfranco Rebora, ex rettore Università Liuc di Castellanza, Maria Dinatolo, avvocato in servizio alla prefettura di Milano, esperta di anticorruzione e già al lavoro per Expo e Sergio Arcuri, commercialista e revisore di importanti società private. A sorpresa nell’elenco dei componenti dell’autorità manca il nome di Antonio Di Pietro che era considerato uno dei favoritissimi per la presidenza.

“Manderemo questa delibera al Consiglio, che il 7 giugno dovrà ratificarla”, ha affermato Maroni. Il presidente della Regione Lombardia ha aggiunto che questi nomi dimostrano “la totale indipendenza e autonomia di Arac, che ci deve dare aiuto idee per prevenire la corruzione nel sistema degli appalti pubblici”. Il governatore ha aggiunto che riunirà il direttivo già la prossima settimana per discutere del parere richiesto alla Regione sul piano nazionale anti-corruzione dell’Arac.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.