BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alzano, Nowak rilancia: “Nella mia lista nessuna logica o interesse di partito” fotogallery

Dopo la crisi di maggioranza che ha portato alle sue dimissioni, Annalisa Nowak è pronta a ritentare l'avventura da primo cittadino ad Alzano Lombardo: lo fa con una squadra che definisce senza logiche o interessi di partito.

“Ho deciso di rimettermi in gioco con una lista libera da qualsiasi interesse di partito”. Così l’ex sindaco Annalisa Nowak rilancia il suo impegno ad Alzano Lombardo.

In vista delle prossime amministrative si è candidata con la nuova formazione civica “Alzano viva” dopo aver concluso prematuramente il mandato a causa degli scontri interni alla maggioranza che due anni fa era costituita dalla lista Gente in Comune appoggiata dal Partito Democratico.

Nowak, cosa l’ha spinta a candidarsi?

Ho deciso di rimettermi in gioco per proseguire quanto fatto e per riprendere i progetti avviati. A gennaio mi sono dimessa per effetto di una strumentalizzazione perpetrata da alcuni esponenti del Partito Democratico: alcuni consiglieri di maggioranza volevano che rimaneggiassi la giunta per creare al suo interno una presenza maggioritaria del partito. Ciò avrebbe significato indirizzare l’azione di governo e le ingerenze avrebbero prevalso sui progetti del programma. Avrei dovuto allontanare senza nessuna argomentazione alcuni assessori che avevano lavorato correttamente. Non sarei più stata un sindaco di un’amministrazione civica e non potevo accettarlo.

I consiglieri hanno lamentato la mancanza di condivisione in giunta.

Le decisioni della giunta sono state condivise e la discussione veniva allargata ai consiglieri e negli ultimi mesi anche a rappresentanti dell’associazione Gente in Comune. Dopo le mie dimissioni avevo ancora 20 giorni di tempo per ritornare sulle mie decisioni e cercare altre soluzioni, ma i consiglieri si sono presentati in Comune per dare le loro dimissioni. Cosi è giunti automaticamente al decadimento del consiglio comunale: dopo vent’anni eravamo riusciti a scardinare il governo leghista e ora ci troviamo in competizione con la stessa Lega e con una lista sedicente civica ma ancora una volta sostenuta dal PD e piena di membri con la tessera del partito.

Quali sono le priorità della sua lista?

Il rilancio sociale ed economico di Alzano, partendo dal presupposto che la cultura abbia un ruolo fondamentale, non come elite ma come diritto per tutti, un punto di partenza per costruire la propria identità e una cittadinanza responsabile. Vogliamo porre la nostra città in un sistema che guardi verso Bergamo e la Valle basandoci su efficienza, competenza e trasparenza per rispondere ai bisogni dei cittadini. Proseguiremo il metodo amministrativo che abbiamo cominciato nel mandato attuando una politica innovativa e lavorando a diversi progetti da realizzare.

Ad esempio?

La realizzazione del polo attrattivo sociale, culturale e sportivo mettendo in relazione Montecchio, villa Paglia e lo stadio Carillo. Il primo passo verso questo obiettivo è la riqualificazione dell’auditorium di Montecchio, già finanziata. Proseguiremo per far sì che questi spazi possano diventare motivo di coesione per tutta la popolazione partecipando alle iniziative organizzate. Inoltre, continueremo ad avere particolare attenzione per le famiglie, soprattutto quelle più fragili.

Cioè?

Proseguiremo con gli aiuti per il pagamento delle bollette, per il sostegno agli affitti e nel favorire la creazione di situazioni socio-occupazionali per chi ha perso il lavoro. Saremo attenti a tutte le fasce d’età. Per i più piccoli integreremo le rette dei nidi privati per le famiglie più bisognose, mentre per le persone disabili continueremo il sostegno dei progetti di inserimento sociale. Per gli anziani in famiglia confermeremo l’assistenza domiciliare e per chi si trova nelle case di riposo integreremo le rette. Molti alzanesi sono nei centri diurni di Ranica e Villa di Serio e ci impegneremo affinchè abbiano lo stesso trattamento economico dei residenti. Per i giovani, invece, sosterremo l’occupazione con progettualità ad-hoc come il coworking. E poi c’è il nostro progetto forse più importante.

Di cosa si tratta?

La realizzazione di un unico edificio scolastico che riunisca nido e scuola dell’infanzia, considerando che l’attuale scuola materna non è più idonea a soddisfare le esigenze del territorio: abbiamo già individuato alcuni spazi. Un’attenzione particolare è riservata alla sicurezza, argomento che la Lega usa come cavallo di battaglia senza aver fatto poco o nulla in tanti anni.

Cioè?

L’amministrazione Nowak ha lavorato molto per la sicurezza e nel 2015 i furti ad Alzano sono calati. Sul territorio abbiamo rimesso in funzione il sistema di videosorveglianza e riattivato una telecamera mobile del Comune da collocare nei punti più critici. Abbiamo creato un sistema con il Comune di Ranica per il pattugliamento serale e notturno nel periodo estivo, il momento più a rischio. Non è mancata attenzione anche per il controllo dei furti d’auto.

Ci spieghi…

Abbiamo aderito al progetto Thor della comunità montana che consente di controllare tutti i veicoli in entrata e in uscita dalla valle e i dati vengono inviati in prefettura; inoltre abbiamo installato un dispositivo sulle auto della polizia municipale in grado di leggere le targhe e verificare eventuali anomalie. L’aspetto più importante è evitare la cattiva progettazione degli spazi urbani, cosa che la Lega non ha fatto, creando luoghi rimasti isolati che minano la sicurezza. Noi vogliamo rivitalizzarli perchè un luogo è tanto più sicuro quanto più è vissuto.

Per concludere, è sicura che una sua eventuale amministrazione non cadrà?

Ne sono certa. L’elemento distintivo della lista è la totale estraneità agli interessi e alle logiche di qualsiasi partito: è la condizione indispensabile senza la quale non mi sarei rimessa in gioco.

Alzano Viva Nowak sindaco – Tutti i candidati

Annalisa Nowak

62 anni, sposata con tre figli, Laureata in Medicina e Chirurgia, è medico di base con studio nel Centro di Alzano.

Cristina Bergamini

Laureata, Odontoiatra svolge attività professionale in diversi ambulatori tra cui uno a Nese. Passione: camminate in montagna e il tango.

Roberto Epis

Resposabile di reparto e manutenioni in Omar Lift, fabbrica nata ad Alzano Lombardo e oggi a Bagnatica. Adora la montagna, è appassionato di sci, arrampicata e di alpinismo.

Anna Maria Ferrario

Diplomata in Scienze dell’Educazione. Receptionst presso Acquadream di Alzano Lombardo, ovviamente ama lo sport, ma anche la lettura, l’arte, i viaggi e camminare nella natura.

Simonetta Fiaccadori

Due lauree, in Filosofia ed in Antropologia, è insegnante stimatissima e che ama profondamente il proprio lavoro. E’ stata Assessore alla Cultura ad Alzano nella giunta Nowak eletta nel 2014.

Paola Fiammarelli

Segretaria amministrativa con esperienza nel settore privato (Zerowatt, Adecco, Rematex), oggi impiegata all’AUSER, dove da anni si dedica al volontariato.

Chiara Foresti

Laureata all’Accademia Carrara di Belle Arti di Bergamo, attualmente è illustratrice e artista.

Angelo Gregis

Collaboratore scolastico al Liceo “Edoardo Amaldi” di Alzano, si è sempre interessato ai temi ambientali ed è stato tra i fondatori del circolo “Legambiente Fiume Serio Alzano Lombardo”. Grande camminatore, è appassionato del Cammino di Santiago.

Marco Magri

Laureato in Ingegeria per l’Ambiente ed il Terriorio al Politecnico di Milano, ha fatto per anni l’animatore e l’educatore in oratorio a Nese, cui è seguita un’ importante esperienza di volontariato in Rwuanda. Si occupa professionalmente di acque ed energia presso il settore ambiente della Provincia di Bergamo. Nel tempo libero ama percorrere i vecchi sentieri delle nostre valli nella speranza che possa mantenersene viva la memoria.

Angelo Marenzi

E’ stato per molti anni nel corpo dei Vigile Urbani ad Alzano, continuando la carriera nella pubblica amministrazione, come responsabile di diversi uffici e settori. Attualmente è vice comandante della Polizia locale in un comune vicino. E’ stato tra i fondatori della Cooperativa San Martino

Mattia Morlotti

Diplomato al Liceo Scientifico “E. Amaldi”, è studente di Restauro all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. È attivo nello spazio dell’Oratorio di Nese, dove dà il suo contributo a diverse attività per ragazzi. Ha collaborato anche con la Biblioteca. Nel tempo libero dallo studio, si esercita nell’arte circense e pratica con passione il calcio.

Emanuele Munaretto

Laureato in Architettura al Politecnico di Milano, ha fondato con alcuni amici uno studio d’architettura. Ama le veleggiate in mare.

Cristina Oprandi

Ha lavorato per dieci anni in Accademia Carrara, ed ora gestisce la segreteria in uno studio medico di Alzano. Nel tempo libero ama leggere, nuotare e passeggiare in montagna.

Dalida Candida Panseri

Lureata in Psicologia, ha operato nelle ASL della provincia di Bergamo e conosce ben la struttura dei servizi alla persona. Dal 2004, lavora come psicoterapeuta nel suo studio di Alzano. Ama leggere, passeggiare, incontrare gli amici e cercare il significato di ciò che la circonda.

Maurizio Panseri

Laureato in Scienze Forestali. Per venticinque anni è stato Responsabile dell’ufficio tecnico della Comunità Montana della Valle Seriana. Da sempre è impegnato nell’associazionismo, è molto attivo nel CAI di Bergamo. Dopo cinque anni da consigliere di minoranza, è stato Assessore alle Politiche Sociali, Giovani e Sport nella Giunta Nowak eletta nel 2014. Negli ultimi mesi del suo mandato, ha rivestito anche la carica di Vicesindaco.

Gianpaolo Piccoli

Diplomato in Ragioneria. Lavora da oltre 30 anni in un istituto bancario, dove si occupa dei rapporti con le piccole e medie imprese. Ha fatto parte del Gruppo Ecologico di Alzano Lombardo ed ha svolto attività di educatore giovanile presso l’oratorio di Alzano Sopra. Ha l’hobby del ciclismo su strada.

Melania Thiella

Laureanda in Scienze dell’Educazione presso l’Università degli Studi di Bergamo, ha lavorato come assistente educatrice e come filmaker per Lab80film. Attiva nel mondo dell’associazionismo e del volontariato, si occupa di consumo critico e solidale e di infanzia. Fa parte del Gruppo di Acquisto Solidale Pangas di Alzano e del Comitato di Gestione del Mercato Agricolo e Non Solo. E’ volontaria nel gruppo dei Genitori Lettori “I Librianimatti”della biblioteca di Alzano. È stata presidente del Comitato Genitori dell’Istituto Comprensivo di Alzano Lombardo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.