BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alzano, Camillo Bertocchi incalza: “Puntiamo su investimenti, sicurezza e decoro urbano” fotogallery

Camillo Bertocchi, candidato del centrodestra sostenuto da Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d'Italia, presenta lista e programma in vista delle elezioni comunali del prossimo 5 giugno.

“Dopo la disfatta Nowak riproponiamo il nostro programma di governo puntando su investimenti, sicurezza e decoro urbano”. Così Camillo Bertocchi, candidato sindaco ad Alzano Lombardo per la Lega Nord, nella coalizione di centrodestra con Forza Italia e Fratelli d’Italia, rilancia il proprio impegno in vista delle amministrative.

Bertocchi, cosa l’ha spinto a candidarsi?

Per me è una candidatura-bis, perchè sono già stato candidato sindaco per il centrodestra ad Alzano due anni fa. Quindi, si tratta di riproporre il programma di governo che era assolutamente valido: la disfatta Nowak ha messo in evidenza come il nostro progetto fosse l’unico davvero credibile. Ciò ha fatto sì che mi riproponessi.

Si aspettava la caduta dell’amministrazione Nowak o è stato sorpreso?

Non sono stato sorpreso, perchè era una squadra costruita per vincere le elezioni, per battere l’avversario, ma non per governare. Ovviamente non era possibile prevedere che si tornasse alle elezioni così presto. Abbiamo sempre sostenuto che amministratori non ci si improvvisa, specialmente in un momento come questo in cui la situazione dei Comuni è molto complicata. Se ne ha conferma osservando alcune questioni nodali.

Ad esempio?

Sugli investimenti abbiamo perso tre interventi per non aver sfruttato le possibilità di apertura del patto di stabilità. Parlo di 1,5 milioni di euro in un anno e mezzo che si sarebbero potuti utilizzare per compiere interventi sulle scuole, sulle strade e sui parchi. Tutto ciò a fronte di un aumento della tassazione locale del 35%.

L’aumento può essere dovuto ai tagli dello Stato centrale?

Ritengo sia un problema di gestione: c’è stato un taglio del fondo di solidarietà, ma non è stato in una misura così importante. Ad esempio, per la Tasi lo Stato aveva previsto un gettito di 400 mila euro mentre l’amministrazione Nowak l’ha incrementata a 1 milione di euro. Lo stesso vale per l’addizionale Irpef, che è stato raddoppiato passando dallo 0,4% allo 0,8%, generando maggiori entrate per 700 mila euro. Inoltre, va considerata la mancanza di proporzionalità nella tassazione.

E quali sono le priorità della sua lista?

Investimenti, sicurezza, decoro urbano e sociale. Nei primi sei mesi con le risorse disponibili vogliamo rilanciare su tutti i fronti gli investimenti che non sono stati fatti in quest’anno e mezzo. Saneremo le situazioni rimaste nel limbo concentrandoci su scuole, strade, strutture sportive e parchi. Ci siamo presi un impegno forte: realizzare 40 interventi per un totale di 500 mila euro.

Dove interverrete?

Cominceremo dai problemi più urgenti. L’auditorium Montecchio necessita di una sistemazione ma per noi non è una priorità: c’è già il Nassiriya che è in grado di assolvere alle esigenze del Comune. Interverremo sulle strutture sportive, specialmente per calcio e pallavolo, proponendo sinergie con gli oratori per investimenti pubblici. Ad esempio, il raddoppio degli spogliatoi e la posa del sintetico sul campo da calcio di Nese, l’adeguamento della palestra delle scuole di Nese e la riqualificazione del palazzetto dello sport di Alzano centro.

E per la sicurezza quali sono i vostri progetti?

Implementeremo la videosorveglianza con un mini-Phor che consentirà di leggere le targhe e controllare chi entra ed esce da Alzano, segnalando se un’auto è rubata. Normalmente, infatti, i criminali si spostano su veicoli non legittimamente intestati. E sarà utile anche per capire dove il mezzo si è direzionato. Nei primi 100 giorni, poi, istituiremo i Vot, gruppo dei volontari osservatori territorio, come a Torre Boldone, che segnaleranno eventuali pericoli alle forze dell’ordine. Infine, rivedremo l’organizzazione della polizia locale dedicando più tempo alla vigilanza soprattutto nelle ore serali e notturne nel periodo estivo. Punteremo su un rapporto più diretto tra i cittadini e gli agenti, sull’esempio della figura del vecchio vigile urbano.

Annalisa Nowak ha dichiarato che i furti ad Alzano sono calati.

A noi questo dato non risulta. Anzi, bisogna lavorare molto sulla sicurezza: abbiamo presentato tre interpellanze per sollecitare l’amministrazione comunale ad adottare sistemi per prevenire la microcriminalità ma non abbiamo avuto risposta.

E cosa proponete per i centri storici?

Adotteremo un metodo di confronto per ripensare la viabilità e lavoreremo per favorire l’apertura e la riattivazione dei negozi, predisponendo aiuti economici alle attuali attività e ai proprietari di spazi sfitti riducendo, anche a livello simbolico, l’Imu. Inoltre, abbiamo progettato un sistema che lega gli aiuti alle famiglie con il rilancio dei negozi.

Di che cosa si tratta?

Il problema del regime fiscale italiano è che si ragiona per persone fisiche e non sul quoziente famigliare: la nostra intenzione è restituire alle famiglie, in misura proporzionale, parte dell’introito dell’addizionale Irpef in base al reddito e ai figli a carico con voucher che potranno spendere nei negozi del paese. Per le famiglie in difficoltà, per le persone cassaintegrate o disoccupate, invece, prevediamo progetti ad-hoc con compensi a fronte di un impegno attivo per il territorio.

Per concludere, il suo competitor è Annalisa Nowak o Loretta Moretti?

È una bella domanda. Rispetto alla volta scorsa sono più sereno: andiamo avanti per la nostra strada e spero sia la volta buona.

Bertocchi sindaco – Tutti i candidati

Roberto Anelli, 29.04.1956

Mattia Amedeo Baldis, 9.10.1983

Cinzia Bendotti, 21.05.1961

Lorenzo Bergamelli, 13.06.1980

Simone Biava, 26.02.1994

Elena Bonomi, 15.09.1965

Mariangela Carlessi, 29.11.1968

Roberta Angelica Contessi Manenti, 08.03.1984

Erika Curnis, 24.02.1989

Fabrizio Lavetti, 21.03.1964

Aimone Andrea Lorenzi, 11.11.1971

Orietta Pinessi, 10.04.1956

Pietro Ruggeri, 01.07.1969

Marco Verzeroli, 27.04.1967

Vladimiro Volpi, 20.08.1951

Giovanna Zanchi, 28.10.1968

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.