BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Giro passa nella Bassa: strade chiuse e possibili disagi tra le 14.30 e le 18

Il passaggio della 17esima tappa del Giro d'Italia costringe gli abitanti della Bassa Bergamasca a rivedere i propri piani: la Asst Bergamo Ovest ha messo in guardia i pazienti dai possibili disagi dalle 14.30 alle 18.

Mentre Vincenzo Nibali, uno dei grandi favoriti della Corsa Rosa, crolla sulle rampe che portano ad Andalo, la Bergamasca si prepara ad accogliere il passaggio della 99esima edizione del Giro d’Italia, partita da Apeldoorn, in Olanda, e che arriverà a Torino domenica 29 maggio.

Ventitre dei 196 chilometri della 17esima tappa, da Molveno a Cassano d’Adda, saranno infatti su suolo bergamasco: il Gruppo passerà dall’ex statale 11, attraversando i Comuni di Calcio, Antegnate, Fara Olivana con Sola, Mozzanica, Caravaggio e Treviglio prima di avviarsi verso il traguardo milanese.

Una tappa semplice per i corridori, quasi interamente pianeggiante e con arrivo indicato per i velocisti, ma che causerà qualche disagio per il territorio.

Da circa una settimana, in particolare, l‘Azienda Socio-Sanitaria Territoriale Bergamo Ovest sta mettendo in guardia i pazienti delle proprie strutture sulle possibili ripercussioni: le criticità, in particolare, sono state individuate nella fascia oraria compresa tra le 14.30 e le 18 quando la Carovana rosa attraverserà indicativamente il territorio.

Internamente alla Asst è stata attivata una specie di task force che ha visto la collaborazione di tutti, dai medici al personale amministrativo, con le direzioni mediche di ospedale e il servizio prevenzione e protezione che hanno focalizzato il proprio interesse soprattutto sulla gestione di eventuali emergenze sanitarie.

Detto ciò. il passaggio del Giro d’Italia è sempre un evento seguito con interesse dai bergamaschi: benchè non sia tra le più spettacolari, la 17esima tappa vedrà comunque tornare alla ribalta le squadre degli sprinter, rimasti a guardare lo spettacolo dato sulle montagne che ha messo la maglia rosa sulle spalle dell’olandese della Lotto NL-Jumbo Steven Kruijswijk, capace di resistere anche alle insistenti accelerazioni di Alejandro Valverde.

L’ultima tappa, infatti, ha visto trionfare per la prima volta al giro il 36enne spagnolo della Movistar: brutte notizie, invece, per Vincenzo Nibali che, dopo una prima parte di gara da protagonista, ha ceduto nel finale, perdendo oltre un minuto e mezzo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.