BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Cade una rastrelliera e gli rompe il cranio: muore operaio 28enne di Verdello

L'incidente si è verificato nella mattinata di mercoledì 25 maggio a Trezzano Rosa, in provincia di Milano, all'interno della “De Lucchi spa”

L’ennesima tragedia sul lavoro è costata la vita un operaio 28enne di Verdello. L’incidente si è verificato nella mattinata di mercoledì 25 maggio a Trezzano Rosa, in provincia di Milano, all’interno della “De Lucchi spa”, azienda di Trezzano Rosa che opera nel settore della zincatura a caldo.

Secondo quanto ricostruito intorno alle 8.30 il ragazzo sarebbe stato colpito alla testa da una pesante rastrelliera, che gli avrebbe letteralmente sfondato il cranio.

Il 118 ha immediatamente mandato sul posto un’ambulanza e un’automedica. La scena che si è presentata agli occhi dei soccorritori è stata drammatica con il ventottenne, la cui identità non è ancora stata resa nota, presentava uno “sfondamento del cranio”.

I medici, purtroppo, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’operaio, residente a Verdello.

Nella fabbrica di Trezzano Rosa, poco dopo il dramma, sono intervenuti anche i vigili del paese del nordest milanese: a loro spetterà il compito di ricostruire i contorni e la dinamica del tragico incidente sul lavoro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.