BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Renzi alla Brembo, con Bombassei sintonia nel segno del cambiamento fotogallery

La sede della Brembo al Km Rosso, sabato 21 maggio, è stato il primo pit stop bergamasco del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. La metafora è ben più che calzante, visto che proprio l'azienda leader mondiale di freni ha avuto il piacere di ospitare il premier nella mattinata

La sede della Brembo al Km Rosso, sabato 21 maggio, è stato il primo pit stop bergamasco del Presidente del Consiglio, Matteo RenziLa metafora è ben più che calzante, visto che proprio l’azienda leader mondiale di freni ha avuto il piacere di ospitare il premier nella mattinata.

Una visita dovuta, dice Renzi durante il suo discorso nella sala Bombassei, perché riconoscere il lavoro e la lungimiranza dell’azienda bergamasca è in primis un onore e un dovere per un presidente del Consiglio. La Brembo, ricorda più volte Renzi, unitamente al Km Rosso è un modello di industria per l’Italia . Un’eccellenza di innovazione , di azienda 4.0, che è stata capace di crescere in termini di fatturato e di numero di dipendenti nel corso di questi anni.

La Brembo è il prototipo dell’Italia che crede, dell’Italia che non si ferma, dell’Italia che sa quanto vale la propria eccellenza.

Il presidente Alberto Bombassei, parlamentare di Scelta Civica,  in una sala gremita di autorità e di dipendenti testimonia in prima persona l’essenza di Brembo. Più volte nel suo discorso menziona la forza che sta alla base del successo della sua azienda, leader mondiale, riferendosi in primis ai suoi dipendenti, sparsi per il mondo,oltre che alla capacità del’azienda di cercare continuamente di investire in innovazione e sperimentazione. L’elasticità, la flessibilità e la solidità di Brembo, ricorda Bombassei, sono le tre caratteristiche chiave di un’azienda che sul mercato europeo e mondiale sta cercando di colmare un gap decennale rispetto alle aziende tedesche, che hanno avuto la fortuna di un supporto istituzionale che ne favorisse la crescita.

Il patron della Brembo riconosce al governo Renzi la forza del cambiamento e affida al premier , oltre che la sua fiducia, la speranza che il cambiamento nell’asset industriale possa essere foriero di crescita condivisa in tutti i settori trainanti dell”economia italiana; confidando non per ultimo nella spinta innovativa che ogni imprenditore deve riporre nelle proprie aziende, per riportare il mercato fuori dalla crisi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.