BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da “Io e lode” al miglioramento continuo: Confindustria premia gli studenti fotogallery

Oltre 500 giovani hanno affollato venerdì 20 maggio l’auditorium del Seminario Vescovile di Città Alta per dare vita alla manifestazione “Io e Lode”, promossa dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico per la Lombardia di Bergamo.

Più di 500 giovani hanno affollato venerdì 20 maggio l’auditorium del Seminario Vescovile di Città Alta per dare vita alla manifestazione “Io e Lode”, promossa dal Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico per la Lombardia di Bergamo, per premiare gli studenti che si sono particolarmente distinti frequentando le classi dalla 1° alla 4° degli istituti superiori di città e provincia nell’anno scolastico 2014-2015.

Ai 450 selezionati, con votazioni medie intorno al 9, si sono aggiunti i circa cento partecipanti alle fasi finali del concorso Industriamoci ideato dai Giovani di Confindustria Bergamo per valorizzare l’imprenditività e l’inventiva e che è stato focalizzato sui percorsi di alternanza scuola-lavoro. Un evento che ha avuto l’attenzione anche del presidente del consiglio Matteo Renzi il quale ha indirizzato agli studenti e ai docenti i complimenti per l’impegno e la responsabilità.

Durante la manifestazione, aperta con i saluti del dirigente dell‘Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia – Ambito territoriale di Bergamo, Patrizia Graziani, e del Consigliere Delegato all’Education di Confindustria Bergamo, Cristina Bombassei, il presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Bergamo Marco Manzoni e la delegata all’education, Clelia Valle, hanno messo a fuoco il tema del “just keizen”, il miglioramento continuo, passo dopo passo, che caratterizza e conferma nel tempo i veri talenti.
Momenti di riflessione, video, giochi e performances artistiche hanno contribuito a definire una mattinata densa di stimoli, arricchita anche dalle esibizioni del comico Sergio Sgrilli e del giovane artista bergamasco Andrea De Simone, sand artist.

Infine sono stati premiati i vincitori del concorso Industriamoci. Per la sezione licei e istituti tecnici commerciali 1° classificato è risultato il liceo Don Milani di Romano di Lombardia, con le classi 3AS e 3BS che hanno prodotto un video per la sicurezza in azienda in collaborazione con Diachem.
Seconda la classe 3A dell’Istituto Superiore Maironi da Ponte di Presezzo che ha ideato con il FAI visite guidate sul territorio e realizzato un gadget in collaborazione con Tino Sana.
Terza classificata la classe 3 CRE Istituto Superiore Einaudi di Dalmine che ha realizzato un video per la sicurezza in azienda in collaborazione con Minipack – Torre.

Menzioni speciali alle classi 1A e C del liceo classico Sarpi di Bergamo che hanno sviluppato il progetto “Acqua alla fonte” sulla risorsa acqua, in collaborazione con Vinservice e alle classi 3B e 3I del liceo scientifico Federici di Trescore Balneario che hanno realizzato video e brochure su riciclo ed economia circolare in collaborazione con Valli Gestioni Ambientali, Consorzio Ecopneus, Montello e Servizi Comunali. Coinvolte anche Gewiss e Siad per le visite aziendali.

Sezione istituti tecnici e professionali: Primi classificati gli studenti Emanuele Castelli e Leonardo Cambianica, classe 5A, e Davide Manenti e Marvin Perico, classe 5B dell’Istituto Superiore Pesenti di Bergamo che hanno realizzato pannelli espositivi di sistemi di termoregolazione e antintrusione per lo show room dell’aula didattica della Gewiss; secondi classificati Mauro Vanoglio e Matteo Galbusera, classe 4AI, Michele Brembilla e Nicola Saviano, classe 5A MA, Sara Capitanio, classe 3A LS, e Sara Rigamonti, classe 4A SI dell’Istituto Betty Ambiveri di Presezzo che hanno lavorato al progetto “Una luce sul mondo sommerso”, acquario automatizzato, con il contributo di Bremtur e L’Acquario.
Terzi classificati a pari merito Davide Perego, classe 5TA, e Daniele Brembilla, classe 5MA, Istituto Paleocapa. Davide Perego, in collaborazione con Dyeberg, ha raccontato in un video la sua esperienza nelle fasi della tintura del filato. Daniele Brembilla ha collaborato con l’impresa Ronzoni per l’ottimizzazione della lavorazione di una testata motore alle macchine utensili.
Top player gli studenti dell’Istituto tecnico e del liceo Natta in cui studenti e docenti dello scientifico e dell’istituto tecnico hanno dato vita al progetto “Poliammide di classe” per approfondire processi e prodotti di Radici Group.

Premiati anche gli insegnanti e presidi per la competenza, l’impegno e l’orientamento all’innovazione e la capacità di lavorare in team. Il primo premio è stato attribuito ai professori Simona Bergamaschi, Pietro Patricelli e Stefania Giudicatti del liceo Don Milani di Romano di Lombardia, il secondo premio alla professoressa Paola Ricchiuti, del liceo scientifico Maironi da Ponte di Presezzo, il terzo premio alle professoresse Monica Andreini, Alice Gamba e Alice Rovaris dell’Istituto superiore Einaudi di Dalmine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.