BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il latte della solidarietà arriva al mercato agricolo di Berzo San Fermo

Il “latte della solidarietà”, 100% lombardo, frutto del piano salva stalle voluto da Coldiretti, Regione Lombardia e Cooperativa Virgilio sarà in vendita domenica 22 maggio al mercato agricolo di Berzo San Fermo dalle 9 alle 13.

Il “latte della solidarietà”, 100% lombardo, frutto del piano salva stalle voluto da Coldiretti, Regione Lombardia e Cooperativa Virgilio sarà in vendita domenica 22 maggio al mercato agricolo di Berzo San Fermo dalle 9 alle 13. A curare l’iniziativa saranno i giovani di Coldiretti Giovani impresa, con in prima fila il delegato provinciale Daniele Filisetti.

Per valorizzare ulteriormente il valore del latte del territorio e invitare tutti a sceglierlo, i giovani della Coldiretti bergamasca a chi acquisterà il latte della solidarietà regaleranno alcune vecchie ricette della colazione contadina con il latte come assoluto protagonista.

“Abbiamo dato vita a questo momento – spiega Daniele Filisetti – perché i giovani sono il futuro del settore agricolo e quindi devono dimostrare di saper raccogliere le sfide. Anche se si tratta di una piccola iniziativa è comunque un modo per cercare di cambiare le cose e far capire ai consumatori il ruolo dell’agricoltore. Acquistare questo latte non vuole dire solamente evitare che un prodotto così prezioso vada buttato, ma anche compiere un gesto di solidarietà nei confronti di tante aziende e di tante famiglie che stanno attraversando una crisi senza precedenti, con il prezzo del latte alla stalla che non riesce nemmeno più a coprire i costi di alimentazione degli animali”.

Per coinvolgere i consumatori e dialogare con loro sull’importanza dell’origine e della tracciabilità dei prodotti, i giovani distribuiranno volantini informativi con quattro esempi di colazione a base di latte, ricette semplici che fanno parte della storia e della cultura della comunità bergamasca.

“Il settore della zootecnia purtroppo è da tempo fortemente in difficoltà – dice Angelo Casali, presidente della sezione Coldiretti di Berzo San Fermo –; ora la crisi è arrivata al culmine con le industrie che non ritirano più il latte. L’allevamento è da sempre una colonna portante della nostra economia, è un comparto che deve essere assolutamente sostenuto per ciò che rappresenta e per ciò che garantisce, a partire dalla qualità delle produzioni fino alla tutela dell’ambiente, soprattutto nelle zone più fragili come la montagna”.

Anche l’amministrazione comunale di Berzo San Fermo appoggia l’iniziativa dei giovani di Coldiretti.

“Riteniamo doveroso sostenere un’attività così importante come l’agricoltura – sottolinea Serena Cuni, consigliere comunale delegato all’agricoltura-; nelle scorse settimane abbiamo inaugurato il mercato degli agricoltori perché crediamo sia necessario investire in questo settore che è fondamentale per il nostro territorio e le nostre comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.