BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Sarpi, serve un cambiamento netto”, ne siamo così sicuri?

Da sarpino a sarpina: ecco una replica all'ultimo articolo della rubrica degli studenti in cui uno studente del Liceo Classico di piazza Rosate si diceva preoccupato per il calo dell'appeal della sua scuola.

Scrivo da sarpina, come lo studente di cui è stato pubblicato l’articolo in cui si sostiene la necessità di un netto cambiamento nel nostro liceo, che ha riscontrato un significativo calo di iscrizioni per l’anno a venire.

Concordo che per una scuola che attualmente conta circa 700 studenti, la perdita di due quarte ginnasio per l’a.s 2016/2017 debba rappresentare un segnale per migliorarsi; tuttavia non mi trovo pienamente d’accordo con le motivazioni.

Partiamo da uno dei problemi meno rilevanti che sono stati sollevati nel precedente articolo: l’architettura e gli ambienti interni della scuola. Per quanto riguarda gli ambienti non a norma vorrei sottolineare il fatto che in quest’ultimo anno il liceo è diventato un vero e proprio cantiere tra i lavori per la sostituzione delle vetrate, quelli alle palestre e ai bagni del primo piano, quindi mi pare ovvio come in materia di sicurezza si siano già presi dei provvedimenti.

Non dimentichiamo inoltre che l’architettura neoclassica del liceo rappresenta un vero e proprio patrimonio storico e culturale per la città di Bergamo e che esistono già iniziative, come il “Museo nel Liceo” volte proprio alla sua valorizzazione. Personalmente quando, ormai tre anni fa, entrai per la prima volta al Sarpi, rimasi incantata nell’osservare come la luce penetrava dalle ampie vetrate e creava meravigliosi giochi di luci ed ombre sul pavimento bicromo. Quindi direi che non è proprio questo che intimorisce i ragazzi delle medie.

Mi trovo concorde, invece, nel sostenere che uno dei nostri maggiori problemi siano le leggende metropolitane che circolano sul conto della scuola. Se a volte quest’ultime non hanno alcun fondamento e possono essere smentite facilmente, altre purtroppo trovano dei riscontri concreti nella realtà quotidiana del liceo. Nessuno ha mai detto che il Sarpi sia una scuola facile, né nessuno, iscrivendovisi, ha preteso di studiare poco e di avere un corpo docenti accondiscendente e umano in tutti i suoi elementi. Non è mai stato così né al Sarpi né negli altri licei e scuole superiore della città. Il problema è questo: nessuno si ricorda che i problemi che si possono riscontrare nel nostro liceo con il carico di studio e gli insegnanti sono gli stessi che i nostri coetanei affrontano nelle altre scuole. E’ una questione che prescinde dal nostro liceo.

Ho sempre ritenuto che la vera ricchezza della mia scuola siano le persone. Studenti, professori, personale A.T.A. Togliamoci dalla testa che al Sarpi si iscrivano solo i figli delle famiglie nobili o economicamente avvantaggiate e togliamoci anche dalla testa che questi non rivolgeranno mai la parola al compagno di provincia. Ciò che rende meno pesante la vita da sarpino sono le relazioni umane che si ha modo di creare a scuola durante le riunioni delle commissioni studentesche, mentre si aspetta una focaccia dal paninaro o mentre si è alla ricerca di un rifugio nella biblioteca. Ognuno vive la scuola a suo modo, se si entra nell’ottica giusta le versioni di greco sono solo la cornice di una meravigliosa esperienza di crescita personale.

Detto ciò, futuri sarpini, non abbiate paura e iscrivetevi se vi sentite che sia la scuola per voi e se non lo è non fatene un dramma, ci sono tante altre scuole tra cui potete scegliere.

Beatrice Caniglia

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.