BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

“Meno tasse, meno spese uguale più servizi”: la maggioranza promuove Gori

I capigruppo di maggioranza Robi Amaddeo (lista Gori), Luciano Ongaro (SEL), Federica Bruni (Patto civico) e Massimiliano Serra (Partito democratico) hanno presentato la campagna “meno tasse, meno meno spese uguale più servizi!”.

Nella mattina di sabato 14 maggio a Palazzo Frizzoni i capigruppo di maggioranza Robi Amaddeo (lista Gori), Luciano Ongaro (SEL), Federica Bruni (Patto civico) e Massimiliano Serra (Partito democratico) hanno presentato la campagna di comunicazione ai cittadini sul bilancio previsionale 2016 del comune di Bergamo: “meno tasse, meno meno spese uguale più servizi!”.

“Non si tratta di una equazione impossibile” – ha dichiarato Massimiliano Serra – “ma del buon lavoro dell’ amministrazione Gori e dell’assessore al bilancio Sergio Gandi: il serio programma di “spending review” ha portato a risultati significativi e i cittadini beneficiano anche dell’abolizione della tasi sulla prima abitazione voluta dal Governo Renzi. Abbiamo anche incrementato la spesa per i servizi sociali, la sicurezza e la cultura”.

Luciano Ongaro di Sel ha sottolineato che questa amministrazione sta impostando una corretta costruzione del bilancio a fronte della diminuzione delle entrate, pur mantenendo delle riserve sulla cancellazione della Tasi da parte del governo, imposta di natura patrimoniale che potrebbe invece rimanere sulle case di maggior valore

BG volantino1-02

Robi Ammadeo della Lista Gori ha tenuto a precisare che “aumentare i servizi sociali e diminuire le tasse in una fase di recessione , seppur allentata, significa avere a cuore le sorti di tutte le famiglie, in particolare i soggetti più svantaggiati. La vicinanza ai quartieri si intravede nell’aumento degli investimenti nelle opere pubbliche”.

Federica Bruni di Patto Civico ha sottolineato la scelta dell’incremento della spesa sociale e il salto culturale in termini di investimento, ad esempio nel campo della lirica, a fronte di un POP virtuoso, della riduzione degli oneri relativi ai mutui con la capacita di fare ricorso a risorse proprie oltre che di fungere come polo di attrazione per risorse private.
BG volantino1-01

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    fino a ieri,erano contrari all’abolizione della tasi sulla prima casa che voleva attuare il berlusca,definendo la cosa insensata,ora invece se ne vantanto di averla tolta come cosa giusta….e poi se ne vantano cercando voti??