BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Un grande classico” alla riscoperta dei grandi classici della letteratura

Dal 25 aprile a 16 giugno incontri, proiezioni e reading. 4 titoli, da Farenheit 451 al Signore degli Anelli, da Lo strano caso del dottor Jekyll e mr Hide a 1984

Torna per la settima edizione il progetto “Un grande classico”, la rassegna promossa e curata dal Comune di Bergamo per avvicinare i giovani (ma non solo) alla grande letteratura mondiale.

L’edizione 2016 di “Un grande classico” è intitolata ”Altri mondi, realtà altre”: si tratteranno romanzi e autori che hanno saputo travalicare e oltrepassare i confini del ‘reale’, giocare con l’immaginazione e la fantasia per descrivere altri mondi, alcuni fiabeschi e fantastici, altri diversi ma, allo stesso tempo, contigui con quello che è il mondo reale, permettendo al lettore di assumere punti di vista alternativi con cui interpretare criticamente il mondo che li circonda.

Si parte giovedì 19 maggio con Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde di R.L. Stevenson, il romanzo classico della letteratura fantastica-orrorifica che descrive il mutamento paradigmatico che ha investito l’intera società inglese a cavallo tra il XIV e XX secolo. A presentarlo ci sarà il professo Richard Dury, profondo conoscitore di Stevenson e dei suoi romanzi, che farà un confronto tra alcune delle numerose interpretazioni cinematografiche del romanzo che verranno proiettate in sala. La presentazione si svolgerà presso l’Auditorium di Piazza della Libertà ed è organizzata in collaborazione con Lab80 film.

Giovedì 26 maggio toccherà al capolavoro fantasy di J.R.R Tolkien, Il signore degli anelli, romanzo epico che ha descritto ed evocato un intero mondo fantastico, abitato da razze diverse ognuna delle quali con la propria lingua, un mondo caratterizzato da propri miti e leggende, da una propria Storia segnata da conflitti, alleanze e vittorie.

A presentare il romanzo di Tolkien ci saranno otto illustri relatori, scrittori, giornalisti, saggisti accumunati dalla passione per lo scrittore inglese:

Adolfo Morganti- Scrittore, saggista e membro fondatore della Società Tolkeniana Italiana
Angelo Berti – Scrittore di numerosi racconti e romanzi fantasy e autore di ‘Jagalor’
Claudio Testi – Filosofo e vice-presidente dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani
Fabiana Redivivo – Scrittrice fantasy vincitrice del Premio Italia con l’ultimo volume della saga di Derbeer
Gianluca Comastri – Presidente dell’Associazione Eldalie è uno dei massimi esperti italiani di lingue elfiche
Paolo gulisano – Dottore in medicina, critico della letteratura fantasy collabora con diversi quotidiani
Roberto Arduini – Giornalista, presidente dell’Associazione Italiana Studi Tolkeniani
Roberto Fontana – Traduttore, saggista, calligrafo e scrittore

La serata sarà presentata da Oscar Biffi e intramezzata dalla performance musicale di Giuseppe Festa, scrittore e cantante del celebre gruppo Lingalad. La presentazione si svolgerà allo Spazio Polaresco ed è organizzata in collaborazione con l’associazione Sackville-Bergamo.

Giovedì 9 giugno è invece la volta del capolavoro di R. Bradbury, Fahrenheit 451, grande classico della fantascienza e della letteratura distopica, romanzo profetico in cui viene tratteggiata una società benestante, artificiale e apparentemente priva di conflitti, nella quale però il quieto vivere è garantito da un controllo mass mediatico e dalla privazione di una delle libertà fondamentali dell’uomo, la libertà di conoscere, di leggere e di criticare. A presentare il romanzo ci saranno due esponenti della redazione della trasmissione Fahrenheit di Radio3: Graziano Graziani, scrittore e critico teatrale, e Giosuè Calaciura, giornalista, scrittore e tra gli autori della trasmissione di Radio3.

La presentazione si svolgerà allo Spazio Polaresco.

L’edizione del grande classico di concluderà giovedì 16 giugno con il romanzo d’eccellenza della letteratura distopica, 1984 di George Orwell. L’iper-controllo, la sorveglianza continua, lo stato di guerra perenne che permette la normalizzazione di uno stato ‘d’emergenza’ sono tra i tanti temi del romanzo che assumono, hai giorni nostri, caratteristiche di profezia vera e propria. Per raccontare questo romanzo si sono scelte modalità di trasmissione non convenzionale: un giovane video-maker, Gabriele Cella, trasporrà in un video la distopia evocata nel romanzo rapportandola ai giorni nostri; un burattinaio, Patrizio dall’Argine, realizzerà uno spettacolo di burattini che, in maniera ironica, affronterà alcuni aspetti del romanzo di Orwell. Lo presentazione si svolgerà presso lo Spazio Giovani Redona Edoné.

Tutti gli incontri inizieranno alle ore 21.30 e saranno ad ingresso libero.

Oltre agli incontri, come nelle ultime tre edizioni, il programma si arricchisce di una serie di attività collegate, che puntano ad ampliare l’impatto dell’iniziativa, anche grazie alle collaborazioni con diverse istituzioni culturali e iniziative cittadine.

In programma quattro reading a cura di Teatro Caverna:

· Lunedì 25 aprile ore 10.00 @ Fiera dei Librai
· Giovedì 28 aprile ore 19.00 @ Biblioteca Tiraboschi
· Venerdì 13 maggio ore 17.30 @ Libreria Palomar
· Sabato 28 maggio ore 17.00 @ Libreria Incrocio Quarenghi

Un grande classico” è un progetto promosso dal Comune di Bergamo – Assessorato alle Politiche giovanili con l’esecuzione di HG80 impresa sociale in collaborazione con Teatro Caverna, Lab 80, Associazione Liber, Incrocio Quarenghi, Associazione Sackville-Bergamo e Spazio Giovani Redona Edoné, e con il sostegno di Coop Lombardia e Ubi Banca Popolare di Bergamo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.