BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

I 650 anni del Casoncello: tra tradizione e proposte di “street food”

Un convegno all'ex Borsa Merci ha ripercorso la storia dei casoncelli bergamaschi, dall'origine etimologica alle ricette, da piatto di fama internazionale a possibile icona dello street food bergamasco.

Più informazioni su

Il 13 maggio 2016 i casoncelli bergamaschi compiono 650 anni. In occasione di questa ricorrenza, durante il convegno all’ex Borsa Merci, è stata istituita ufficialmente la Giornata del Casoncello. Dopo un’introduzione di Giulio Orazio Bravi, direttore della biblioteca Angelo Mai, nella quale ha parlato della Bergamo Medievale, Massimo Montanari, docente dell’Università di Bologna, assente al convegno, ha illustrato tramite video le “cento declinazioni delle paste ripiene”. Alessandro Parenti ha dunque riassunto un suo saggio nel quale ha ricercato l’etimologia di casoncello, ipotizzando un possibile collegamento con la parola “cassone”, “cassa”, per poi passare la parola a Roberta Garibaldi, direttrice del Centro Studi sul Turismo e Interpretazione del Territorio dell’Università di Bergamo, che ha illustrato i modi per rendere il casoncello un prodotto dal forte potenziale turistico. Il casoncello è diventato un piatto di fama internazionale anche grazie al contributo di chef pluristellati come Umberto Bombana intervenuto via skype, originario di Clusone e proprietario del ristorante “Otto e Mezzo Bombana” di Hong Kong, nome che, come ha ribadito lui stesso, è in onore ad un altro “simbolo nazionale”, Fellini. Paolo Massobrio, celebre giornalista enogastronomico, ha proposto nel corso del suo discorso di “rendere il casoncello un vero e proprio street food”.

Al termine del convegno, a cui hanno assistito anche studenti di tre diverse scuole alberghiere, c’è stata una degustazione di casoncelli, offerti dallo chef tre stelle Enrico Cerea, impossibilitato però a partecipare al convegno, e di vini del Consorzio Valcalepio.

Luca Vezzoli 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.