BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Seriate, furto in tabaccheria da 30mila euro: a febbraio la titolare era stata rapinata fotogallery video

Ignoti, almeno un paio, sono entrati dopo aver scassinato una finestra e hanno fatta razzia di sigarette, Gratta e vinci e contanti. A febbraio la titolare era stata rapinata

Più informazioni su

Maxi colpo nella notte tra mercoledì 11 e giovedì 12 maggio alla tabaccheria Barcella in corso Roma a Seriate. Ignoti, almeno un paio, sono entrati dopo aver scassinato una finestra e hanno fatta razzia di sigarette, Gratta e vinci e contanti, per un bottino complessivo di circa 30mila euro.

Un piano studiato nei minimi dettagli, che i ladri stavano probabilmente preparando da diversi giorni. Sono entrati in azione dopo mezzanotte, arrivando sul posto in auto e parcheggiando non molto distante dal negozio.

Per prima cosa con un sacco nero hanno oscurato la telecamera di sorveglianza che dà sul retro. Hanno quindi scavalcato la recinzione e sono entrati nel passaggio privato sorvegliato dalla telecamera ma che non è visibile dalla strada.

Utilizzando un piede di porco e una grossa tenaglia, che hanno poi abbandonato sul posto, hanno forzato le inferriate di una finestra non più utilizzata e coperta anche da un grosso pannello di compensato, che hanno forato in modo da creare un passaggio per fare irruzione, senza essere visti da nessuno.

Una volta all’interno della tabaccheria hanno preso tutte le cose che avevano più valore. Tante stecche di sigarette, almeno tre sacchi, numerosi Gratta e vinci, e i contanti, sia quelli contenuti nei cassetti, che quelli dei video-poker, dopo averli scassinati. Un’operazione svolta con tutta calma, tanto che i malviventi hanno rubato persino un modellino di auto Ferrari e una calcolatrice del valore di 12 euro, esposte in una vetrina.

Una volta preso tutto ciò che desideravano, hanno forzato una delle due porte d’ingresso, quella che dà su via Cesare Battisti, hanno alzato la saracinesca elettrica semplicemente premendo un pulsante, e se ne sono andati indisturbati con la refurtiva approfittando del buio della notte.

Pur essendo una zona centrale di Seriate e piena di abitazioni, nessuno pare si sia accorto di nulla. Tantomeno il proprietario del locale in cui si trova la tabaccheria, che abita al piano superiore ma che in questi giorni è in vacanza. Probabilmente i ladri sapevano anche questo.

A rendersi conto del furto è stata giovedì mattina la titolare, Daniela, che dal gennaio 2014 gestisce la tabaccheria insieme ai genitori. Non è la prima volta che la famiglia viene presa di mira. Solo tre mesi fa, infatti, la madre della titolare era stata rapinata mentre stava tornando a casa con l’incasso della giornata, circa duemila euro.

Più informazioni su

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.