BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Scherma Bergamo

Informazione Pubblicitaria

Il bergamasco Ferdinando Cappelli è medaglia d’oro agli Europei di Medway a 79 anni

Dai 25esimi Campionati Europei a squadre Master di Medway (Inghilterra), Ferdinando Cappelli regala all’Italia e a Bergamo una splendida medaglia d’Oro e una d’Argento nei Grand Veterans.

Il presidente della Scherma Bergamo (79 anni il prossimo mese) idolatrato e premiato dall’organizzazione per la sua 25^ partecipazione ad altrettanti campionati fin qui organizzati, torna a casa dalla competizione continentale con una medaglia in più al collo. Infatti Cappelli, convocato inizialmente solo per la Sciabola nel quale ha vinto l’oro contro la Germania insieme ai compagni Antinoro, Carmina, Filippi e Paroli, ha dovuto sostituire nella squadra di Fioretto l’assente Abati conquistando insieme ad Accorsi, Filippi, Galvan e Paroli una medaglia d’argento che lascia l’amaro in bocca per la sconfitta per 5 incontri a 4 contro i padroni di casa della Gran Bretagna.

Un risultato quello dell’intramontabile Cappelli che si va a sommare agli innumerevoli già conquistati, figli di anni di passione e amore per questo sport che stanno diventando anche la ricetta base per gli atleti di domani della Scherma Bergamo.

La società non è stata impegna solo in Gran Bretagna, in questo fine settimana trascorso i nostri atleti gareggiavano su più fronti: ad Ancona, Monza e Valle Lomellina (nel Pavese).

Ad Ancona si è disputata la Coppa Italia Assoluti (over 14) in cui c’erano in palio gli ultimi 16 pass per la qualificazione ai Campionati Italiani di Roma (a cui accedono solo i migliori 42 atleti).

L’impresa di raggiungere i 16esimi di finale è stata sfiorata da Giacomo Gazzaniga che su 435 atleti si classifica al 24° posto sconfitto da Luca Diliberto di Torino per 8 stoccate a 4. Per l’appena diciassettenne atleta bergamasco un risultato da incorniciare che lascia ben sperare per il prossimo anno agonistico. Al femminile il miglior risultato è di Laura Rubbuano con il 98º posto.

A Valle Lomellina (Pv) si è disputato l’8° Trofeo Airone Spadaccino, gara a coppie dello stesso sesso riservata alla spada. Quattro le coppie formate da atleti della Scherma Bergamo di cui ben 3 hanno raggiunto la vittoria finale. A salire sul gradino più alto del podio aggiudicandosi il trionfo nella propria categoria sono stati: Susanna Massa e Claudia Accardi nelle Bambine (10 anni), Marco Locatelli e Niccolò Gionfriddo nei Maschietti (10 anni) ed infine Lea Carminati e Maria Clotilde Adosini.

Si arrende ai quarti di finale classificandosi al 5º posto la coppia formata da Ilaria Zanchi e Alice Valsecchi nella categoria Ragazze/Allieve (12-13 anni), stesso risultato per la coppia assoluta (over 14) formata da Giuseppe Di Bernardo (Bergamo) e Domenico Papalia (Piccolo Teatro Milano).

Spostandoci a Monza, presso il Pala Brianza Scherma, si è conclusa la terza ed ultima tappa del torneo ad inviti di spada a squadre categoria cadetti (U 17), la formazione Scherma Bergamo 1 si aggiudica la vittoria con Roberto Pizza, Riccardo Di Bernardo e Giacomo Gazzaniga sulla società di Vercelli, conquistando così anche il trofeo finale grazie alla somma dei risultati nei tornei precedenti (1ª e 2ª).

Le soddisfazioni per la società giungono anche dal meritato 3º posto della squadra Scherma Bergamo 2 con Mario Villa, Alessandro Lodetti e Marco Moretti.

I RISULTATI DI ANCONA
Spada Femminile: 98^ Laura Rubbuano, 170^ Valentina Tosi;
Spada Maschile: 24° Giacomo Gazzaniga, 124° Gian Marco Fumagalli, 301° Andrea Rota, 309° Riccardo Di Bernardo, 362° Roberto Piazza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.