BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Borgo Santa Caterina, la movida scatta anche di sabato pomeriggio

Non solo venerdì, in Borgo Santa Caterina appuntamenti pomeridiani al sabato. Dal 19 agosto al 9 settembre i venerdì del Borgo; sabato 28 maggio il primo appuntamento dalle 15 alle 21.

I lavori in corso non spengono Borgo Santa Caterina: Comune di Bergamo, Associazione Commercianti e Comitato Residenti approfittano dell’attuale situazione e rilanciano le attività del Borgo d’Oro con una proposta aggregativa e commerciale condivisa lungo tutto l’arco dell’estate 2016.

Un dialogo tra le parti che ha tramutato un possibile disagio in un’opportunità: oltre ai tradizionali Venerdì del Borgo, che saranno quattro anche nel 2016 (tutti i venerdì tra il 19 agosto e il 9 settembre), arrivano i Sabati del Borgo, un’iniziativa che coinvolge la via dalle ore 15 alle ore 21 con sconti, promozioni, eventi, laboratori con la strada pedonalizzata per l’occasione.

Sei sabati a partire dal 28 maggio (ma Comune, residenti e commercianti hanno già immaginato di arrivare a 12 qualora il riscontro fosse positivo): “Crediamo si tratti di un lavoro molto positivo, – sottolineano il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori e il consigliere comunale Niccolò Carretta, che ha seguito da vicino la questione – soprattutto per quello che riguarda l’avvio e il consolidamento di un dialogo tra le componenti che vivono e lavorano in Borgo Santa Caterina. Grazie anche alla mediazione della Rete Sociale, si sono condivisi obiettivi e strategie per il rilancio condiviso della via: si tratta di un percorso lungo, ma l’individuazione di un punto di equilibrio intorno ai tradizionali venerdì del borgo e l’istituzione di nuove iniziative al sabato rappresentano un elemento positivo per la costruzione di un modello di gestione del Borgo”.

“Il sabato nel Borgo – sottolinea Eleonora Piccinni, presidente dell’Associazione Commercianti del Borgo – è un’opportunità per far conoscere tutte le sue attività commerciali e le bellezze di una via ricca di storia. La pedonalizzazione della via al sabato è elemento di grande importanza che va sottolineato, soprattutto perché permette alle persone di riappropriarsi dello spazio pubblico, non solo in termini di “movida”, ma anche come luogo di passeggio. Il Borgo può divenire il contraltare di via XX Settembre per quello che riguarda le attività artigiane”.

“Siamo arrivati a un compromesso accettabile per i residenti, – commenta Tullia Valsecchi, presidente del Comitato residenti della via – che nonostante il disagio capiscono le esigenze dei commercianti e quindi si adeguano alle chiusure diurne dei sabati. Stiamo lavorando con commercianti e Comune di Bergamo per arrivare a una organizzazione condivisa anche dei venerdì del Borgo, in modo che abbiano regole chiare e che non siano disagevoli, come avvenuto in passato, per coloro che abitano nella via”.

In cantiere c’è anche una campagna di sensibilizzazione dell’utenza, in collaborazione con i gestori dei bar e il progetto dell’ATS “Safe Driver”, affinché si attutiscano il più possibile i disagi verso i residenti durante gli appuntamenti dei venerdì del Borgo.

“Il fatto che i venerdì del Borgo nascano quest’anno da una organizzazione condivisa con residenti e Comune di Bergamo – spiega Luca Rebuzzi, gestore di uno dei bar più frequentati della via – ci fa sperare che le serate risultino ancora più piacevoli, ben fatte e apprezzate anche dai residenti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.