BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Hashish e marijuana al Festival di bouldering: bergamasco 27enne ai domiciliari

Un giovane bergamasco arrestato, circa un etto di sostanza stupefacente sequestrata, 16 ragazzi segnalati alla Prefettura quali assuntori di droghe. È il bilancio di un servizio straordinario di controlli, in occasione del 16esimo Festival di bouldering in Val Masino, illustrato lunedì 9 maggio in una conferenza stampa dal colonnello Paolo Ferrarese e dal capitano Claudio de Leporini presso il comando provinciale dei carabinieri di Sondrio.

Le pattuglie, composte anche da unità cinofile e personale femminile, hanno fermato numerosi giovani alpinisti che si stavano recando alla kermesse alpinistica in programma in Val di Mello.

Uno di questi, D.B., 27enne residente a Clusone, è stato trovato in possesso di 50 grammi di hashish e altrettanti di marijuana, già suddivisi in dosi, pronte per lo
spaccio.

Il magistrato Luisa Russo ha disposto gli arresti domiciliari, mentre per altri giovani trovati con pochi grammi è scattata la sola segnalazione alla Prefettura quali assuntori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.