BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Animalisti contro il circo di Cisano: “Tigri pericolose per i passanti”

Lav Bergamo contro il circo di Cisano Bergamasco. Ecco il comunicato con cui il gruppo animalista attacca gli organizzatori, in particolare per la posizione, a loro detta pericolosa per i cittadini, in cui si trovano le gabbie degli animali.

A Cisano Bergamasco da alcuni giorni è attendato il circo delle Stelle e dal primo giorno sono stati evidenti i grandissimi problemi di sicurezza relativi all’area di attendamento: gabbie di tigri e cammelli parcheggiati a lato della strada e senza alcuna recinzione perimetrale che proteggesse l’area. In pratica chiunque, adulto o bambino, che camminando sul marciapiede fosse incuriosito dalle tigri a pochi metri, avrebbe potuto tentare di avvicinarsi agli animali, con tutti i pericoli che questo avrebbe comportato.

“I sopralluoghi dei volontari hanno rilevato subito la presenza di diversi problemi, primo fra tutti quello della sicurezza, e l’abbiamo quindi immediatamente fatto presente a tutte le autorità competenti– afferma la LAV di Bergamo – ma nonostante questo non solo la situazione ha avuto un’unica modifica, che peraltro tampona ma non risolve completamente la criticità della situazione, ma per di più l’attendamento è stato prorogato, prolungando anche il rischio per i cittadini.“

Dopo diversi giorni in cui le tigri sono state tenute chiuse unicamente nella loro “struttura interna” (il rimorchio in cui vengono trasportate), tra l’altro in violazione dei parametri che specificano le modalità di detenzione di questi animali, agli animali è stato finalmente costruito un recinto esterno. Che non possono utilizzare in libertà. Il recinto esterno dovrebbe infatti servire come barriera di protezione e quindi se gli animali venissero liberati senza almeno la presenza di un operatore per monitorarle, si tornerebbe esattamente al punto di partenza: chiunque potrebbe avvicinarsi alle sbarre con il rischio di pericolosi incidenti.

“Non è questa la soluzione del problema – continua la LAV di Bergamo – il sito necessita di recinzioni perimetrali adeguate e le gabbie degli animali non devono essere rivolti verso la strada. Senza contare tutte le altre criticità relative al benessere animale che abbiamo fotografato e segnalato alle autorità competenti.

Visto che le segnalazioni ufficiali non hanno prodotto risultati facciamo appello ai cittadini: state attenti nell’area dell’attendamento, non avvicinatevi agli animali e non lasciate avvicinare i bambini”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da roberto_spadoni

    Da quando in qua gli animalisti si preoccupano per i passanti?
    Ipocriti.