BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Tripletta show della Colpack alla Vuelta al Bidasoa con Ravasi, Orsini e Padun

Comincia con un autentico trionfo la trasferta del Team Colpack in Spagna. La formazione del presidente Beppe Colleoni ha dominato la prima tappa della XLIV Bidasoa Itzulia–Vuelta al Bidasoa, da Irun a Irrisarri Land di 107,10 km. Vittoria di Edward Ravasi, secondo posto per il compagno Umberto Orsini e terzo l’altro compagno ucraino Mark Padun.

Una tripletta straordinaria a cui vanno aggiunti anche il quinto posto di Simone Bettinelli e l’ottima prestazione di Oliviero Troia, leader della classifica traguardi volanti dopo una giornata passata praticamente quasi tutta in fuga.

Un remake per la Colpack, di quanto già era successo qui in Spagna nel 2014, sempre nella prima tappa, con la tripletta firmata Filosi, Martinelli e Troia. Ma mercoledì, con arrivo in salita, la tripletta ha avuto un valore ancora maggiore.

Dopo la grande performance odierna, la Colpack è in testa a quasi tutte le classifiche. Quella squadra ovviamente, mentre Ravasi è il primo leader della classifica generale oltre che essere anche al comando della graduatoria degli scalatori e di quella a punti.

Tanti applausi merita il ligure Oliviero Troia andato all’attacco appena dopo la partenza con altri sei corridori, poi sul primo Gpm di giornata ha allungato tutto solo al comando ed è stato ripreso a sette chilometri dall’arrivo. Ai meno cinque, praticamente all’imbocco della salita finale, dove la strada si restringeva, una maxi caduta ha spaccato il gruppo. Ravasi è rimasto attardato. Padun è finito a terra, ha rotto la bici e ha fatto tutta la salita con il cambio bloccato sul 53. Filippo Zaccanti è stato il primo a lanciare l’assalto insieme ad un altro corridore. Raggiunto poi anche da Padun e poco dopo da Orsini. Proprio questi ultimi due sono rimasti soli al comando negli ultimi chilometri fino a quando su di loro è rinvenuto anche l’altro compagno Ravasi che si è poi lanciato sull’ultima rampa conquistando la vittoria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.