BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il gas esilarante per partorire: a Brescia si usa, può sostituire l’epidurale

Partorire con meno dolore e maggiore rilassamento? A due passi da Bergamo si può grazie al gas esilarante che viene utilizzato nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Istituto Clinico Città di Brescia.

Più informazioni su

Partorire con meno dolore e maggiore rilassamento? A due passi da Bergamo si può grazie al gas esilarante che viene utilizzato nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Istituto Clinico Città di Brescia.

Il gas esilarante, spiega Il Giornale di Brescia, il cui nome per la chimica è protossido di azoto, è un gas incolore, dall’odore vagamente dolce, da tempo usato per i suoi effetti come anestetico e analgesico. È più noto però per la capacità di dare lieve euforia, mentre è raro sentir parlare di un suo impiego in sala parto.

E si usa in un modo particolare perché la partoriente stessa che decide quando azionare il meccanismo collegato alla mascherina, così facendo fuoriuscire il gas e tenendo sotto controllo i livelli del dolore: in pratica una valvola regola l’uscita del gas esilarante che viene respirato.

Una novità (che peraltro non è una novità), che gli esperti ritengono alternativa all’epidurale, molto meno invasiva e altrettanto sicura, senza rischi collaterali né per la mamma, che rimane sempre sveglia durante il parto, né per il neonato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.