BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

“Sei stato taggato in un video”: attenzione al nuovo virus di Facebook

Siete stati taggati in un video su Facebook? Attenzione, pensateci non una, non due e nemmeno tre volte prima di aprirlo: potrebbe essere un virus, quello stesso virus che negli ultimi giorni sta letteralmente dilagando sul social più usato in Italia.

Ora è la Polizia postale a lanciare l’allarme. Anche questa volta il malware viaggia attraverso un post ingannevole che si presente sotto forma di video.

La modalità di contagio è particolarmente insidiosa: si riceve una notifica da un proprio contatto, già infettato dal virus, che ci informa di essere stati taggati in un filmato. In diversi casi il video in questione mostra come immagine di anteprima una nostra fotografia per indurci a cliccare. Basta visualizzare il video per permettere al video di installarsi e replicare così il messaggio ai nostri amici.

Non esiste un sistema per impedire a chi è stato contagiato dal virus di taggarci, ma in questi casi la prima cosa da fare è usare il buon senso: non cliccare su messaggi sospetti, segnalare a chi ci ha inviato la notifica che è stato contagiato e, soprattutto, verificare il livello di sicurezza della propria password (che è sempre meglio cambiare con una certa regolarità).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.