BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Politiche attive del lavoro: accordo tra Imprese & Territorio e sindacati

Nel protocollo d'intenti siglato da Imprese & Territorio, Cgil, Cisl e Uil la volontà comune di riprendere il confronto su possibili azioni a sostegno delle imprese e dei lavoratori del territorio della provincia di Bergamo.

Più informazioni su

Apprendistato, rapporto scuola-lavoro, welfare territoriale, politiche attive del lavoro ma anche analisi di alcuni strumenti di flessibilità (voucher, tirocini, stage) utilizzati spesso in maniera poco corretta: su questi temi è stato sottoscritto un protocollo d’intenti per l’istituzione di gruppi di lavoro bilaterali. Ad apporre la firma sono state l’Associazione “Imprese &Territorio” di Bergamo (Associazione artigiani, Ascom, Confimi, Apindustria Bergamo, Cia, Coldiretti, Confcoopertive, Confeserfenti, Cna, Fai, Lia) e Cgil, Cisl e Uil provinciali, in rappresentanza delle quali erano presenti i segretari generali Luigi Bresciani, Ferdinando Piccinini e Amerigo Cortinovis.

Nel testo del Protocollo si afferma la “volontà comune di riprendere il confronto su possibili azioni a sostegno delle imprese e dei lavoratori del territorio della Provincia di Bergamo, in questo periodo così complicato per l’economia e il lavoro bergamasco. Dopo l’accordo sull’apprendistato professionalizzante, siglato tra le parti nel 2008, si ritiene infatti siano maturi i tempi per sottoscrivere accordi territoriali su altre importanti materie”.

“Le rappresentanze delle imprese ritengono necessario riprendere, alla luce delle nuove normative poste dal Jobs Act e da modifiche legislative nazionali e regionali, una riflessione in merito all’apprendistato e alle evoluzioni che si prevedono soprattutto in tema di sistema duale (alternanza tra formazione professionale e apprendistato) e di rapporto scuola-lavoro. A tal fine un rapporto bilaterale con il sistema della formazione a tutti i livelli (università, istituti superiori e sistema della formazione professionale) può essere essenziale per il mondo delle PMI.

Una valutazione è fatta anche sulle politiche attive per il lavoro, partendo da quanto indicato dall’OCSE in tema di riqualificazione e di ricollocazione delle capacità professionali rese disponibili dalla crisi; nel merito viene fatta una riflessione sul tema della gestione del mercato del lavoro che è oggi in via prevalente presidiato dal sistema delle società di lavoro interinale.

Un ultimo passaggio è fatto sulla possibilità di studiare un sistema di welfare territoriale, anche integrativo di situazioni contrattualmente esistenti, che dia la possibilità anche ai dipendenti delle PMI di poter usufruire di prestazioni sociali e sanitarie integrative.

Le organizzazioni sindacali hanno apprezzato la disponibilità del comitato di affrontare queste tematiche, aggiungendo l’opportunità di svolgere un’approfondita riflessione su alcuni strumenti di flessibilità (voucher, tirocini extracurricolari, stage) utilizzati sovente in maniera poco corretta. Propongono, inoltre, l’istituzione di singoli gruppi di lavoro sui vari argomenti in modo di rendere più snelle le operazioni di elaborazione e di sviluppo dei temi e l’impostazione dei successivi accordi.

Le parti, ultimata la discussione sugli argomenti, concordano quindi sulla necessità di attivare un tavolo permanente di confronto bimestrale (composto dai presenti all’incontro), che verifichi lo stato di avanzamento delle attività svolte dai tavoli più operativi che saranno attivati sui singoli temi in discussione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.