BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tutti pazzi per Flixbus, l’autobus low-cost: 15mila bergamaschi l’hanno già usato

La start-up tedesca dal novembre del 2015 è arrivata anche sotto le Mura venete e ha già portato nelle maggiori città italiane migliaia di orobici

Tutti pazzi per Flixbus, l’autobus low-cost ed ecologico che sta spopolando sul web. Anche i bergamaschi si sono messi in fila per accaparrarsi i biglietti (con tariffe ultra vantaggiose che partono da 1 euro) per i collegamenti le principali città del Belpaese.

Dal 12 novembre scorso, giorni del primo viaggio Bergamo-Roma, sono stati più di 15mila i bergamaschi che hanno utilizzato i servizi di Flixbus.

La meta preferita? Torino. Seguono Verona, Venezia, Roma e Firenze.

Bergamo è attualmente collegata con 18 città italiane: Ancona, Bari, Bolzano, Brindisi, Firenze, Lecce, Merano, Modena, Napoli, Pescara, Reggio E., Rimini, Roma, Trento, Torino, Venezia, Verona, Vicenza.

Flixbus

Flixbus è una startup nata nel 2011 dall’idea di tre ragazzi tedeschi che punta tutto sul viaggio, anche verso mete internazionali, in autobus con tariffe low cost (a partire da 1 euro) e mezzi full optional.

L’espansione dell’azienda sta procedendo velocemente anche verso nuovi Paesi, uno tra tutti proprio l’Italia, in cui Flixbus si è posta l’obiettivo di creare 1000 posti di lavoro oltre che raggiungere e superare le 100 città attive entro il 2016.

I mezzi di Flixbus sono di colore verde. Verde come ecologico: Flixbus ed Climate Partner hanno infatti deciso di collaborare per diffondere la filosofia del “viaggio responsabile”. I passeggeri che viaggiano con Flixbus, infatti, possono decidere volontariamente diversare un supplemento al momento dell’acquisto del biglietto con l’obiettivo di compensare l’emissione di Co2 del viaggio percorso. Gli incassi così ottenuti vengono versati a favore del progetto di protezione del clima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.