BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Trasparenza”: il vicesegretario Pd Guerini lancia la lista Molteni Sindaco

Presentata la lista "Molteni Sindaco" e inaugurata la nuova sede della coalizione di centrosinistra di via De Gasperi.

Presentata la lista “Molteni Sindaco” e inaugurata la nuova sede della coalizione di centrosinistra di via De Gasperi. Per l’occasione hanno preso parte all’incontro alcuni degli esponenti di spicco del Partito Democratico come il vice segretario nazionale Lorenzo Guerini, già sindaco di Lodi.

La lista a cui fa capo Cristina Ronchi, dunque, incontra la corrente e il sostegno dei “minutiani”, in riferimento all’ex sindaco di Treviglio Luigi Minuti, molto vicino al candidato Erik Molteni. “Questa – ha spiegato la capolista – è una lista eterogenea di impegno civico. Il che significa che, al suo interno, sono comprese persone provenienti da ambiti professionali e sociali completamente diversi. Si tratta di una squadra molto coesa e determinata a dare il proprio contributo per migliorare Treviglio. Per molti si tratta della prima esperienza politica, ma la funzione della lista, è proprio quella di portare alla partecipazione attiva della cittadinanza una fetta di popolazione che non si ritroverebbe in un partito”.

“Con Cristina – ha fatto sapere Molteni -, che è la promotrice e la coordinatrice di questa lista, ci accomuna oltre che un’amicizia duratura, anche l’aver condiviso alcuni percorsi politici e amministrativi locali. Ma soprattutto, la vicinanza a uno dei più grandi amministratori trevigliesi Luigi Minuti. Treviglio deve tornare a guardare lontano e a contare sui tavoli sovralocali, cosa che non è successa negli ultimi 5 anni dove la città è stata schiaffeggiata dall’amministrazione dimissionaria di destra”.

Poi, il discorso augurale di Guerini il quale, sottolineando che la fase di spaccatura del Pd trevigliese è già stata superata, ha sottolineato che “Treviglio arriva da 5 anni complicati, ed è diventata famosa in Italia per le traversìe riguardanti il sindaco precedente. Attraverso la candidatura di Erik, possiamo finalmente ricostruire le relazioni tra i cittadini e la politica, innanzitutto, raccontando la verità dicendo chi siamo, con coraggio e trasparenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.