BergamoNews.it - Quotidiano online di Bergamo e Provincia

Primo Maggio: la festa dei lavoratori raccontata con i social foto

Domenica 1° maggio è la festa dei lavoratori. Da Matteo Renzi passando per Papa Francesco e Giorgio Gori, ecco il racconto della giornata a colpi di Tweet.

Domenica 1° maggio è la festa dei lavoratori. Una festa celebrata ogni anno in molti Paesi del mondo per ricordare l’impegno del movimento sindacale e i traguardi raggiunti dai lavoratori in campo economico e sociale.

FESTA DEL LAVORO 2016: IL PREMIER MATTEO RENZI E IL CIPE SBLOCCANO 3.5 MILIARDI DI EURO PER LA RICERCA. Per questa festa del lavoro il premier ha simbolicamente deciso di deviare l’ultimo provvedimento del governo nel giorno delle celebrazioni per i lavoratori di tutta Italia.

“Primo pensiero per il primo maggio per chi il lavoro non ce l’ha – scrive Matteo Renzi -. Da quando siamo al Governo ci sono 398 mila posti di lavoro in più, di cui 354 a tempo indeterminato. E ci sono 373 mila disoccupati in meno. Merito del JobsAct, certo. Ma non ci accontentiamo perché c’è ancora molto da fare. Per questo ho scelto di festeggiare il primo maggio accogliendo gli operai del Sulcis che attendono la ripartenza completa di Eurallumina.

Ho poi convocato il CIPE che ha sbloccato 2,5 miliardi di euro per la ricerca universitaria, 1 miliardo per i beni culturali e alcune opere infrastrutturali fondamentali dalla Campogalliano-Sassuolo fino all’acquedotto molisano centrale e alle infrastrutture tra Brescia e Verona, oltre a Frejus e Brennero.

Ho chiesto ai dirigenti pubblici di sacrificare questo giorno festivo per approvare progetti concreti e così dare un segnale di speranza a chi un lavoro non ha. Il fatto che il CIPE si sia svolto oggi è un segnale di grande importanza simbolico: continuiamo a lavorare perché l’Italia sia finalmente sbloccata. Del resto un anno fa il primo maggio era la data di partenza dell’Expo: doveva essere un disastro, è stato un successo. L’Italia è più forte di chi dice solo no”.

 

FESTA DEL LAVORO 2016: PAPA FRANCESCO, NEL CONSUETO MESSAGGIO QUOTIDIANO SU TWITTER, RICORDA L’IMPORTANZA DEL LAVORO Per la prima volta, durante la Conferenza episcopale, era intervenuto sulla festa del Primo Maggio con il messaggio “Il lavoro: libertà e dignità dell’uomo in tempo di crisi economica e sociale”.

 

FESTA DEL LAVORO 2016: PRIMO MAGGIO IN MEMORIA DI GIULIO REGENI. CONCERTONE BLINDATO.

Si è aperto in memoria del giovane ricercatore italiano morto in Egitto la 26esima edizione del Concertone di Roma, in una piazza San Giovanni gremita di persone, soprattutto giovani.

Dopo il ricordo di Regeni, con la foto sui maxischermi, il conduttore Luca Barbarossa ha intonato Herès to you, di Ennio Morricone.

Lo stesso conduttore ha poi letto un messaggio dei genitori del ricercatore, ricordandolo così: “Giulio Regeni vive in ognuno di noi per chiedere giustizia e verità”.

Elevato lo standard di sicurezza previsto dalla Questura di Roma: create quattro aree d’ingresso al concerto, ognuna delle quali dotata di quattro varchi d’accesso con tanto di metal-detector.

(scorri il widget per vedere tutti i tweet).

 

FESTA DEL LAVORO 2016, MATTARELLA: “CREARE LAVORO  E’ DOVERE COSTITUZIONALE”.

“Un Paese che non riesce ad includere i giovani è un paese fermo – afferma Mattarella -. Un Paese che esclude i giovani, o li inserisce nel mondo del lavoro in modo precario, si condanna da solo”.

Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha celebrato la festa al Quirinale, dopo aver deposto una corona al monumento ai caduti sul lavoro.

Sul lavoro è fondata la nostra Repubblica”, ha aggiunto il capo dello Stato, e creare lavoro è “impegno costituzionale vivo e attuale” affinché “la cittadinanza sia piena e non mutilata”.

 

FESTA DEI LAVORATORI 2016, BERGAMO, IL SINDACO GIORGIO GORI: “Questo primo maggio a Bergamo lo dedico ai lavoratori dell’Italcementi. Contiamo sul Governo per la modifica del Piano di Heidelberg”.

 

FESTA DEI LAVORATORI 2016, GIULIANO POLETTI, MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI: “Il lavoro è tornato a crescere, soprattutto quello stabile; resta ancora tanto da fare”.

 

FESTA DEL LAVORO 2016, #LAVORANDO: è la nuova campagna social ideata da Libreriamo, con gli utenti dei social chiamati a celebrare il mondo del lavoro.

L’obiettivo è quello di raccogliere quanti più post possibile e realizzare un vero e proprio studio socio-antropologico. Chi vuole partecipare può mandare le sue foto scattate sul posto di lavoro o prendere spunto da immagini storiche, quadri e opere d’arte, fumetti e scene di film.

(scorri il widget per vedere tutti i tweet).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.